Torino-Zenit: un commovente cuore granata nell’ultima notte europea

Torino-Zenit: un commovente cuore granata nell’ultima notte europea

Memorie granata / Il 19 marzo 2015 la squadra di Ventura dominava il ritorno dell’ottavo di finale, in Europa League: l’1-0 firmato Glik però non bastava

testa, Glik, rinnovo, rinnovi, Torino

Sono passati già due anni esatti, ad oggi, dall’ultimo incontro disputato dal Torino su un palcoscenico internazionale. E si trattava di una sfida che non verrà di certo scordata per lunghissimo tempo: il 19 marzo 2015 infatti di fronte ad uno Stadio Olimpico gremito di sognanti tifosi granata andava in scena il match di ritorno degli ottavi di finale di Europa League, un evento che già di per se rappresentava un traguardo straordinario per la compagine di Giampiero Ventura considerando le aspettative iniziali e la complessiva inesperienza in campo europeo. A rendere la gara ancora più solenne, l’avversario: la corazzata russa, una delle favorite per la vittoria finale della competizione, lo Zenit San Pietroburgo.

Dopo una partita d’andata terminata 2-0 in favore degli avversari, ecco la partita epocale, quella che poteva permettere al sogno di prolungarsi ulteriormente ed al Torino di accedere ai quarti di finale: una speranza spezzata che non si sarebbe concretizzata, nonostante la prestazione meravigliosa offerta dai padroni di casa. Novanta minuti di puro dominio granata, che azzeravano il divario tecnico tra le formazioni e quello economico a livello di club, ed anzi un cuore Toro complessivo e totale che annichiliva i russi, mai veramente pericolosi: un Lodygin in versione saracinesca ed una sfortuna mai clemente impedivano tuttavia al Torino di segnare in tempo la rete che avrebbe riacceso le speranze. La marcatura valevole per la meritatissima vittoria infatti arrivava, ad opera del capitano Kamil Glik nella sua miglior stagione in granata, ma non era sufficiente se non ad aumentare ulteriormente i rimpianti per una partita che, nonostante tutto, verrà sempre ricordata con immensa emozione e grande piacere dal pubblico granata in virtù della commovente prestazione osservata.

TORINO – ZENIT 1-0 (0-0)
Torino
: Padelli, Maksimovic, Glik, Moretti, Darmian, Farnerud (al 64′ Bovo), Gazzi, El Kaddouri (al 76′ Martinez), Molinaro (all’82’ Amauri), Quagliarella, Maxi Lopez. A disposizione: Castellazzi, Jansson, Silva. All.: Ventura.
Zenit: Lodygin, Smolnikov, Neto, Garay, Criscito, Tymoshchuk, Witsel, Shatov, Danny (all 87′ Ryazantsev), Hulk, Rondon. A disposizione: Baburin, Lombaerts, Zeuv, Mogilevets, Sheydaev. All.: Villas Boas.
Arbitro: Jug (Slovenia).
Reti: Glik 89′.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy