Un calcio fatto di emozioni e sogni, alla portata di tutti: lettera di una mamma granata

Un calcio fatto di emozioni e sogni, alla portata di tutti: lettera di una mamma granata

Riceviamo e pubblichiamo / La signora Mascia Valeria racconta le emozioni vissute con suo figlio allo Stadio, per un calcio fatto di passione e semplicità

4 commenti

Carissima redazione,

Vi scrivo dopo una giornata intensa con i miei figli e mio marito allo stadio.Una giornata di belle emozioni, dove a 38 anni ho scoperto la grande forza  e l’emozione che questa grande famiglia granata è capace di dare! Dove io per prima mi stupisco nel vedermi cantare in piedi l’ inno del toro, sul seggiolino con mio figlio di 4 anni in braccio! Mi si sono riempiti gli occhi di lacrime quando ci siamo seduti e lo stadio piano piano ha iniziato a colorarsi di granata, in un’esplosione di voci, canti, bandiere e sciarpe ciondolanti. come panni stesi al sole.

Ma di queste meraviglie non parla mai nessuno: si contano i punti, gli stipendi dei giocatori, ma non si racconta il batticuore che ancora una famiglia come la mia prova quando tutti insieme si va allo stadio. Abbiamo insegnato ai nostri figli che bisogna sempre sognare, che vale sempre la pena sognare, e quando mio figlio di 9 anni oggi ci ha chiesto: “Ma lo lo vedrò mai il Toro che vince uno scudetto?” gli abbiamo detto: “Ma certo tesoro c’è un sacco di tempo, tu sogna!!!” E allora continuiamo a sognare,a cantare, a sperare… Perché questo calcio ci piace,quello che fa ancora riempire gli occhi di lacrime, da non far vedere rigorosamente ai figli, di una semplice mamma!

Mascia Valeria

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziocane66 - 12 mesi fa

    E’ meglio riempirsi gli occhi di lacrime che il cervello di fumo (in tutti i sensi)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Achille - 12 mesi fa

    Mi rattrista il fatto che il calcio è ormai diventato uno sport solo sulla carta, ormai è solo business, dove vince il più ricco, il più arrogante, il più presuntuoso. Penso ai bambini, a questo bambino che chiede se vedrà mai il suo Toro vincere lo scudetto, come gli si spiega la verità? Ecco, qui mi spuntano le lacrime….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. RDS- toromaremmano - 12 mesi fa

    Bellissima la frase, “ma certo tesoro c’è un sacco di tempo, tu sogna”. Grande mamma,

    mai togliere sogni ai bambini, soprattutto se granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. stto1962 - 12 mesi fa

    Nessuno, come solo chi è tifoso del Toro, può capire come esserlo sia appartenere a chi non molla mai, a chi pur ricevendo soprusi risorge sempre, a chi non ha santi in paradiso ma va avanti e dimostra a tutti che l’impegno, la costanza, la condivisione , l’ amicizia, l’ ideale, siano i valori della vita che ne giustificano il viverla. Brava Valeria, i tuoi insegnamenti, rispetto a qualcosa che altri identificano solo in denaro ed affermazione a tutti i costi, garantiranno ai tuoi figli una sana visione della loro esistenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy