Un “toret” granata per Bruno Neri: la proposta del consigliere Montaruli

Un “toret” granata per Bruno Neri: la proposta del consigliere Montaruli

Mondo Granata / Il capogruppo di LeU ha presentato una mozione per ricordare l’ex calciatore del Toro impegnato nella lotta al fascismo

di Redazione Toro News

Il consigliere Augusto Montaruli, capogruppo LeU, ha presentato una mozione in Circoscrizione 8 per intitolare a Bruno Neri colorando di granata il “toret” di piazzale San Gabriele di Gorizia. Neri era un calciatore che ha militato tra le fila del Toro tra il 1937 ed il 1940, anno in cui ha abbandonato l’attività agonistica ed è divenuto celebre per la sua lotta al fascismo. Emblema di questo suo dissenso è una foto scattata nel 1931 durante l’inaugurazione dello stadio “Giovanni Berta” a Firenze: a differenza di tutti i suoi compagni intenti a rendere omaggio alle autorità fasciste, Neri non fa il saluto romano. Nel ’43 si arruolo tra le fila della Resistenza ed un anno più tardi perse la vita, cadendo in uno scontro con i fascisti sull’Appennino Tosco-romagnolo.

Torino, Cairo: “Iago Falque? Il rinnovo è vicino”. E sul mercato…

Una storia che Montaruli non vuole venga dimenticata, come ha spiegato in un messaggio postato sul proprio sito web: Un po’ di tempo fa passando da via Filadelfia avevo notato un toret che sembrava messo lì ad indicare lo stadio appena riqualificato. Pensai che sarebbe bello dipingerlo di granata come un simbolo e come un’indicazione che ti invitasse ad andare verso quel campo dove giocava una leggenda. E in quella leggenda sportiva c’era anche un calciatore coraggioso, Bruno Neri, che in nazionale, solo e quindi ancor più temerario, si rifiutava di fare il saluto fascista. Bruno Neri partecipò alla Resistenza, coerente con il suo rifiuto, e fu ucciso in uno scontro a fuoco sull’Appennino. Da qui la mia proposta che rivolgo al consiglio al presidente della circoscrizione e ai coordinatori competenti, cioè dipingere di granata il toret (il Grande Toret) e dedicarlo a Bruno Neri. Spero sia accolta. PS: non sono un tifoso granata, sono semplicemente appassionato di storie che credo debbano essere raccontate”.

LEGGI: Il 25 aprile del Toro: Bruno Neri, il granata che rifiutà il saluto romano

 

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tarzan - 2 mesi fa

    Scusate ho inviato per errore, tornando a noi: a Liaijch nessuno ha pensato di riconoscergli nulla… Come giusto che sia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tarzan - 2 mesi fa

    A me fa piacere che venga ricordato ma lasciando stare i nostri colori, prendete un turet fategli una stella rossa sopra o fategli una lapide, un monumento in bronzo in piazza san Carlo, le scelte e le azioni politiche di una persona sono una cosa che non ci interessano!! Anche Liajich non ha cantato il proprio inno nazionale per manifestare il proprio dissenso verso un regime

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Museo Del Toro - 2 mesi fa

    Splendida iniziativa!
    Per chi volesse saperne qualcosa di più su Bruno Neri, raccontiamo la sua vicenda durante la visita guidata da noi e abbiamo anche messo online un suo ricordo che abbiamo realizzato quando siamo stati invitati a parlare di lui il 25 aprile dell’anno scorso presso il Museo Diffuso della Resistenza di Torino:
    https://www.youtube.com/watch?v=H8AsWrD3li4

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14003131 - 2 mesi fa

    Giusta iniziativa. Deve essere ricordato e non solo al Museo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tarzan - 2 mesi fa

    No alla politica nel Toro!! Se volete fare un turet granata per un nostro giocatore solo per meriti sportivi!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marchese del Grillo - 2 mesi fa

    Una gran bella storia che non conoscevo. Uomini veri, uomini di una volta. Speriamo si riesca a fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-14036712 - 2 mesi fa

    In una città “guidata” da quasi un secolo da gente vicina alla F. CA, ed in questi anni oltretutto da una sindaca gobba, risulta persino difficile intitolare un semplice toret a meno che la personalità non faccia parte del mondo a strisce!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 2 mesi fa

      Per fortuna, allora, si parla di Gorizia!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy