Valerio Bacigalupo, portiere e simbolo del Grande Torino

Valerio Bacigalupo, portiere e simbolo del Grande Torino

Figurine / L’estremo difensore degli Invincibili nasceva il 12 marzo 1924: quattro stagioni ed altrettanti Scudetti in maglia granata

Il 12 marzo 1924 nasceva a Vado Ligure, in provincia di Savona, Valerio Bacigalupo. Seguendo le orme del fratello maggiore Manlio il ragazzo divenne portiere ed approdato al Torino nel 1945, quando Ferruccio Novo lo prelevò dal Savona, divenne presto uno dei simboli degli Invincibili.

Quattro stagioni, tutte condite dalla vittoria dello Scudetto, per un totale di 137 presenze con la casacca granata: Bacigalupo era una vera e propria colonna del Grande Torino ed attraverso le fantastiche prestazioni offerte all’ombra della Mole arrivò a conquistarsi anche la maglia della Nazionale con la quale si rese anche protagonista della prima storica vittoria dell’Italia in terra spagnola arrivata il 27 marzo 1949 per 3-1. Scomparso insieme a tutto il Grande Torino nella tragedia di Superga, Valerio Bacigalupo rimane uno dei simboli più rappresentativi degli Invincibili per tutto il mondo granata e non soltanto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy