Torino-Verona, l’album dei ricordi: dallo scontro-Scudetto del 1984 all’ultimo precedente del 2014

Torino-Verona, l’album dei ricordi: dallo scontro-Scudetto del 1984 all’ultimo precedente del 2014

Torino-Verona story / Un viaggio nel passato, per i precedenti più importanti giocati in casa granata tra queste due storiche formazioni

25/11/1984: quando Torino-Verona valeva il tricolore

Il 25 novembre 1984 al “Comunale” va in scena un vero e proprio scontro Scudetto: i granata, secondi in classifica, ricevono la capolista, il Verona di Bagnoli, sopra ai granata solo di un punto. E’ la grande chance del sorpasso per gli uomini di Radice, che puntano forte sul centrocampo dei sogni formato da Dossena, Junior e Zaccarelli. Un palo dell’asso brasiliano su punizione impaurisce gli scaligeri, che però passano in vantaggio al 20′ con una staffilata di Briegel. Ma il Torino reagisce prontamente e pareggia dopo soli quattro minuti, con Dossena che si inserisce alla grande e supera di testa Garella. Il goal vittoria è però del veronese Marangon, al 60′: deviazione in spaccata vincente su cross di Galderisi. I granata poterono recriminare per un palo di Sclosa al 71′. A fine stagione il tricolore sarà proprio del team di Bagnoli, capace di arrivare primo in classifica con quattro punti sul Toro.

TORINO – HELLAS VERONA 1-2 (1-1)
Reti: Briegel 20′ (V), Dossena 24′ (T), Marangon 60′ (V)

Torino: Martina, Danova, Francini, Galbiati, Junior, Ferri (al 23′ Beruatto), Zaccarelli, Sclosa, Schachner, Dossena, Serena. A disposizione: Copparoni, Pileggi, Corradini, Caso. All.: Radice.
Hellas Verona: Garella, Volpati, Marangon L., Tricella, Fontolan, Brigel, Fanna, Bruni (all’89’ Donà), Galderisi, Di Gennaro, Turchetta (al 62′ Sacchetti). A disposizione: Spuri, Marangon F., Terraciano. All.: Bagnoli.
Arbitro: Bergamo di Livorno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy