Gazzetta dello Sport: “Mazzarri striglia il Toro: dieci giorni di terrore”

Gazzetta dello Sport: “Mazzarri striglia il Toro: dieci giorni di terrore”

Rassegna stampa / Tutte le pagine in edicola dedicate al Torino

di Redazione Toro News

La Gazzetta dello Sport svela un retroscena sul Torino e su Mazzarri del post-partita di sabato. Secondo il quotidiano sportivo “il tecnico è convinto che i limiti della squadra siano di carattere psicologico e in questa sosta sottoporrà i giocatori ad un martellamento”. Mazzarri è deluso dalla prova fallita dai suoi, ammoniti già dopo la Samp. Mazzarri aveva detto al gruppo di non esaltarsi ma evidentemente così non è stato. Ora c’è la sosta, 10 giorni per lavorare sui problemi caratteriali che il Torino ha dimostrato di avere contro il Parma. Tutti i dettagli nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granatissimo1973 - 4 mesi fa

    Qui molti non hanno capito che se al Toro fallisce anche uno con le palle come Mazzarri allora buonanotte…Nicola, Longo, ma fatemi il piacere…due pischelli che dopo 2 mesi al Toro sarebbero pronti per la neuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. wendok - 4 mesi fa

    serve a nulla. da anni serve a nulla. dalla fine degli anni 90. una/due partite belle, una due di merda e un paio mediocri. nn ne conosco le ragioni, ma cosí é da troppo tempo. il pensare ad un mentale coach nn mi sembrerebbe a questo punto una idea cosí stramba. anzi, anche due o tre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13780428 - 4 mesi fa

    martellare, strigliare, ma che vuol dire? Se il problema è in testa ci dovrebbe parlare ma essendo semianalfabeta e, credo, non avendo grandi argomenti per influire psicologicamente sui giocatori perché parliamoci chiaro è un rozzo, si butta tutto sull’idea di intervenire in maniera robusta che non serve a niente…..dovrebbero affiancargli un mental coach così il piagnone penserebbe solo alla parte fisica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. schmat - 4 mesi fa

      Ma che cazzo di commento è.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robertozanabon_821 - 4 mesi fa

    Ok, Mazzarri striglia il Toro. Ma la domanda è: chi striglia Mazzarri ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hagakure - 4 mesi fa

      Bravissimo roberto, esatto…!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Maroso - 4 mesi fa

        Sono d’accordo anche io.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Maroso - 4 mesi fa

          Sono d’accordo perchè Mazzarri ha bisogno di una mano…. granata in società. C’è chi capisce al volo come Rocco, Radice, Mondonico e pochi altri. Chi spiega a Mazzarri cos’è il Toro, con tutto rispetto? Perchè non va a farsi un giro a Superga e uno al Museo Grande Torino? Tanto per capire il clima, poi parli lui con chi vuole, ma cerchi di capire cosa c’è che non va. Penso che sappia come fare e non aspetti me a farlo. Moretti, forse, lo può aiutare. Sirigu mi sembra abbia capito. Belotti? Forse. Insomma,se lo vuole, qualche chiacchierata in ritiro la può fare, e si faccia consigliare come fare a mantenere la grinta, da un esperto di calcio, possibilmente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Granatissimo1973 - 4 mesi fa

    Tu hagakure sei uno di quelli che parla tanto per scaldare l’aria…sai una sega te di quelli che è il clima dello spogliatoio, e poi direi che dopo quanto successo sabato mi pare che il minimo che i giocatori meriterebbero sono i lavori forzati, altro che terrore. Mazzarri fotocopia del serbo? Si e io sono uguale a brad pitt…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hagakure - 4 mesi fa

      …eh già…vero, vero…!!! 😛

      Infatti hanno già trasformato l’impianto che indegnamente chiamano Filadelfia in un lagher a porte chiuse con accesso vietato ai Tifosi…e gli effetti si sono visti e si vedono tutt’ora.

      Come, peraltro, si sono viste le risposte della squadra e le “differenze” con Frustalupi in panchina rispetto a “uolter”…!!!

      E visto che, giustamente, molti giocatori sono colpevoli, allora mi piacerebbe sapere quale “punizione corporale” dare a “uolter” viste le sue ammissioni nel dopo partita di aver sbagliato tutto e di essere il responsabile della disfatta…!!!

      Dopo le sostituzioni effettuate nel secondo tempo, con sacrificio dei centrocampisiti a favore di ben 2 ali (Berenguer e Parigini) per cercare almeno di pareggiare e con il rischio (effettivamente avvenuto) di prendere altre 3 o 4 pappine in contropiede, direi che “uolter” e il serbo sono “gemelli”…!!!

      Si vede priprio che non capisci un cazzo di calcio e sai solo insultare e scrivere idiozie…ma questo lo sanno già tutti i Fratelli…!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata1950 - 4 mesi fa

        Scusate per essere seri il Filadelfia non puo essere sempre aperto perché la legge prevede sicurezza come ambulanza e controlli.Non è più come una volta che entravi quando volevi PURTROPPO

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Hagakure - 4 mesi fa

          E allora che la società si adoperi in tal senso, visto che hanno sbandierato ai quattro venti che il Toro e i Suoi Tifosi avevano ritrovato la propria Casa.

          E che diamine…!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Hagakure - 4 mesi fa

    Mamma mia…sembra quasi la fotocopia del serbo…!!!

    Già, da quanto ha dichiarato alla stampa nel post partita con il Parma, e cioè di non essere riuscito a far capire alla squadra che era una partita difficile e che avrebbe dovuto spaventare i Ragazzi, mi fa intendere che i rapporti con lo spogliatoio non sono certo idilliaci.

    Adesso, poi, che vuole “strigliarli” per 10 giorni con il “terrore alla uolter”, allora a gennaio farà certamente i bagagli e tornerà da dove è venuto…!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. schmat - 4 mesi fa

      Tu sport over 14 non ne hai mai fatto, altrimenti sapresti che questo è esattamente quello che ti fa ritrovare la spinta da giocatore. Ti spaventi, certo, ti stanchi, odi il coach, ma poi vinci la gara.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy