Champions League: impresa Inter, ecco i quarti

Champions League: impresa Inter, ecco i quarti

I tifosi nerazzurri che nel pomeriggio avevano invaso Monaco di Baviera se lo sentivano. Il tecnico brasiliano Leonardo, nelle conferenze stampa dei giorni scorsi, se lo sentiva. Lo stesso Van Gaal spintosi fino a sfidare la scaramazia con un ”vinco la coppa e me ne vado”, probabilmente, se lo sentiva.

A posteriori effettivamente sembra che tutti si sentissero che l’Inter sarebbe riuscita, sola tra le italiane, a ribaltare la…

I tifosi nerazzurri che nel pomeriggio avevano invaso Monaco di Baviera se lo sentivano. Il tecnico brasiliano Leonardo, nelle conferenze stampa dei giorni scorsi, se lo sentiva. Lo stesso Van Gaal spintosi fino a sfidare la scaramazia con un ”vinco la coppa e me ne vado”, probabilmente, se lo sentiva.

A posteriori effettivamente sembra che tutti si sentissero che l’Inter sarebbe riuscita, sola tra le italiane, a ribaltare la sconfitta di misura dell’andata e qualificarsi agli ottavi di finale; probabilmente, però, nessuno si sarebbe immaginato in quale modo sarebbe avvenuto tutto questo. In vantaggio dopo appena 3′ – una conbinazione Stankovic-Pandev finalizzata dal solito Eto’o – i ragazzi di Leonardo si trovavano a dover rincorrere appena un quarto d’ora più tardi quando Gomez (e Julio Cesar) prima e Muller poi trovavano il modo di spegnere gli entusiasmi del popolo interista e mandare le squadre al riposo con la qualificazione tedesca in tasca.

Nella ripresa, però, la musica cambiava ed il Bayern, esageratamente sprecone, esitava nel chiudere la partita permettendo a Sneijder al quarto d’ora, ma soprattutto a Pandev a tempo scaduto di segnare rispettivamente rete del pari e della beffa, eliminando i tedeschi dalla competizione e ricordando contemporaneamente l’ordine imposto con la vittoria di Madrid dello scorso anno.

Nell’altra semifinale della serata, invece, il Manchester United – davanti al proprio pubblico – ha gioco facile nel regolare i francesi di Deschamp: qualche brivido, nella ripresa, quando un autorete di Brown riapre la partita in favore del Marsiglia a cui bastava anche un pari in virtù dello 0-0 dell’andata imposto ai ‘Red Devils’ in terra francese.

Domani sera completeranno il quadro il Real Madrid di Mourinho – che già all’andata ha faticato non poco col Lione – ed il Chelsea di Ancelotti, la cui partita contro il Copenaghen sembra però una formalità.

 

BAYERN MONACO-INTER 2-3 (totale: 3-3 reti in trasferta)
Arbitro: Garcia Proenca (Por)
RETI: pt 3′ Eto’o (I), 21′ Gomez, 31′ Muller (B), 18′ Sneijder, 43′ Pandev (I).
BAYERN MONACO: Kraft, Lahm, Van Buyten (st 25′ Badstuber), Breno (st 45′ Kroos), Pranijc, Schwensteiger, Gustavo, Robben (st 23′ Altintop), Muller, Ribery, Gomez. NE: Butt, Ottl, Klose, Tymoschuk. All. Van Gaal.
INTER: Julio Cesar, Maicon, Ranocchia, Lucio, Chivu (st 42′ Nagatomo), Cambiasso, Thiago Motta, Pandev (st 45′ Kharja), Stankovic (st 6′ Coutinho), Sneider, Eto’o. NE: Castellazzi, Cordoba, Mariga, Materazzi. All. Leonardo.
NOTE – Ammoniti: Breno, Gustavo (B), Lucio, Thiago Motta e Kharja (I).

 

MANCHESTER UTD-MARSIGLIA 2-1 (totale: 2-1)
Arbitro: Carballo (Esp)
RETI: pt 5′ e st 28′ Hernandez (Man), 35′ aut. Brown (Mar).
NOTE – Ammoniti: Hernandez (Man), Remy e Valbuena (Mar).

Tutti i risultati:

 and.        rit.      
 0-1         0-0          Milan – Tottenham        
 1-1         1-3          Valencia – Schalke        
 2-1         1-3          Arsenal – Barcellona       
 2-3         0-3          Roma – Shakhtar Donetsk    
 0-2      (16 mar)   Copenhagen – Chelsea    
 1-1      (16 mar)   Lione – Real Madrid        
 0-1         3-2          Inter – Bayern Monaco        
 0-0         1-2          Marsiglia – Manchester United

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy