Coppa Italia Femminile

Coppa Italia Femminile

Prosegue spedita la marcia del Torino verso l’ultimo obiettivo della stagione ancora da assegnare, la Coppa Italia. La gara d’andata delle semifinali è poco più di una formalità, anche se il gioco fatto vedere non è stato certamente paragonabile a quello di solo quattro giorni prima contro il Bardolino. Ma il morale è quello giusto, tanto che nel primo tempo, contrariamente a quanto spesso visto in…

Prosegue spedita la marcia del Torino verso l’ultimo obiettivo della stagione ancora da assegnare, la Coppa Italia. La gara d’andata delle semifinali è poco più di una formalità, anche se il gioco fatto vedere non è stato certamente paragonabile a quello di solo quattro giorni prima contro il Bardolino. Ma il morale è quello giusto, tanto che nel primo tempo, contrariamente a quanto spesso visto in campionato, le granata sanno capitalizzare cinicamente le poche occasione procurate. Al 10’ è l’ex Silvia Fusalli a provarci per prima con un tiro alto, poi al 17’ Tatiana Zorri porta in vantaggio il Torino con una punizione delle sue: dal vertice sinistro dell’area infila con una botta secca l’angolo più lontano, beffando Cupido che si aspettava un conclusione a giro sulla barriera. Ancora una serie di tiri senza esiti al 22’ di Maura Bruno, al 25’ di Zorri e al 26’ di Iannuzzelli, poi il raddoppio. Al 27’ Ilaria Pasqui conquista palla a centrocampo, resiste caparbiamente ai difensori e lancia verso l’area Pamela Gueli, che di piatto infila sull’uscita del portiere. Al 33’ ci prova ancora di testa (come sabato col Bardolino) Raffaella Manieri, ma stavolta non è fortunata, quindi al 36’ arriva il primo tiro ospite, di D’Ancona parato da Rita Caravila.

Nella ripresa il Torino cerca il gol della tranquillità, ma i tentativi su manovra vengono sempre spezzati dalle segnalazioni di fuorigioco del segnalinee (come già un paio di volte nel primo tempo), così l’occasione più ghiotta è per Fuselli, imbeccata da un cross dalla destra che però sfiora solo di testa a centro area e non riesce a concretizzare.

Per le ospiti, qualche tentativo di tiri di Fadda, Mauro (al 12’ su corta respinta nella propria area di Manieri: la vera occasione da rete delle toscane) e Carraro. Poi al 2’ dei 4’ di recupero arriva la terza rete che dà sicurezza per la gara di ritorno (anticipata a martedì 22 alle ore 15). Un passaggio indietro al portiere Cupido mette in difficoltà l’estremo aglianese, che non può toccare con le mani e deve intervenire di testa, favorendo però l’agguato di Fuselli, che la scavalca con un pallonetto.

Sabato chiusura del campionato a Bergamo, quindi martedì il ritorno, poi, speriamo, la tanto agognata finale di Coppa, solo sfiorata lo scorso anno, alla quale invece parteciparono Fuselli e Cacciatori con la maglia dell’Agliana.

Torino – Aircargo Agliana 3-0 (p.t. 2-0)

Marcatrici: 17’ Zorri, 28’ Gueli; st 47’ Fuselli.

Torino: Caravilla, Gangheri, Bosi (st 11’ Cantoro), Iannuzzelli, Cacciatori, Bruno (st 29’ Guardia), Zorri, Manieri, Gueli, Fuselli, Pasqui. All. Padovan. A disp. Serafino, Giuliano, Coluccio.

Agliana Aircargo: Cupido, Mauro (st 30’ Lamorte), D’Agostino, C. Ugolini, Del Prete, Marchesi, Di Costanzo, Baldi, Carraro, Fadda, D’Ancona (st 5’ Capalbo). All. Ghimenti. A disp. E. Ugolini, Palazzo.

Arbitro: Briganti (Milano); assistenti Martino (Torino) e Virgilio (Torino).

Ufficio Stampa Torino ACF Torino

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy