Crac Parma: indagato anche Galliani

Crac Parma: indagato anche Galliani

Il dirigente rossonero accusato di aver acquistato dai ducali Paletta ad un prezzo eccessivamente inferiore al valore del giocatore

2 commenti
Galliani, Milan

Sembra non terminare più il periodo nero del Milan, prossimo avversario in campionato del Torino: oltre alle difficoltà mostrate sul campo dalla squadra di Sinisa Mihajlovic, ecco piovere brutte notizie anche fuori dal terreno di gioco. L’amministratore delegato della società rossonera, Adriano Galliani, è stato infatti indagato nell’ambito del Crac Parma per concorso in bancarotta fraudolenta. Galliani nel febbraio del 2015 avrebbe acquistato il giocatore del Parma Paletta per un prezzo ritenuto inferiore al reale valore del giocatore e quindi tale da aggravare ulteriormente il dissesto finanziario dei ducali. L’accusa comunque dovrà provare che Galliani era realmente a conoscenza delle condizioni drammatiche delle finanze dei gialloblù.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    A gennaio lo sapevano anche i sassi che il Parma era diretto verso il fallimento, però più che concorso in bancarotta fraudolenta a me questo sembra strozzinaggio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luca - 2 anni fa

    Per troppa correttezza verso una gloriosa società che era in cammino per altri lidi,il Parma,abbiamo pagato,in proporzione molto più noi Amauri che loro Paletta.ma la troppa furbizia spesso si paga.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy