Il “Six Nations” va all’Inghilterra

Il “Six Nations” va all’Inghilterra

La nazionale inglese di rugby si aggiudica l’edizione 2011 del prestigioso torneo “Sei nazioni”, chiudendo con ben 8 punti in classifica a +2 rispetto a Francia, Irlanda e Galles. Come al solito al torneo partecipavano, oltre alla vincente Inghilterra, anche Italia, Irlanda, Francia, Scozia e Galles. Il cammino dei leoni inglesi è stato a dir poco trionfale, dal momento che sir Jhonny Wilkinson e compagni hanno letteralmente travolto tutte…

La nazionale inglese di rugby si aggiudica l’edizione 2011 del prestigioso torneo “Sei nazioni”, chiudendo con ben 8 punti in classifica a +2 rispetto a Francia, Irlanda e Galles. Come al solito al torneo partecipavano, oltre alla vincente Inghilterra, anche Italia, Irlanda, Francia, Scozia e Galles. Il cammino dei leoni inglesi è stato a dir poco trionfale, dal momento che sir Jhonny Wilkinson e compagni hanno letteralmente travolto tutte le squadre contro cui hanno giocato, perdendo solamente nell’ultima gara contro l’Irlanda per 24-8, grazie anche alla superba prova del verde O’Driscoll che con la sua meta decisiva ha stabilito il record di segnature nel torneo. L’Inghilterra perde così l’occasione per fare il grande slam, ma le avversarie dietro di lei fanno il suo gioco, dal momento che la Francia, campione uscente, ha battuto il Galles (28-9) spianando così agli inglesi la strada per il successo. E l’Italia? Per gli uomini di Mallet questo “Sei nazioni” rimarrà storico solamente perchè sono finalmente riusciti a battere la Francia, impresa mai riuscita, e poco altro, dal momento che la nazionale azzurra ha chiuso, ancora una volta, all’ultimo posto della graduatoria a pari punti con la Scozia, che però beneficia di una differenza punti ben più consistente rispetto agli italiani. Ennesimo cucchiaio di legno quindi per la banda azzurra che rinvia i suoi sogni di gloria alla “Coppa del Mondo” che si disputerà tra qualche mese in Nuova Zelanda, nella terra dei temibili “All Blacks”, dove l’obiettivo sarà centrare per la prima volta almeno gli ottavi di finale.

 

(foto rugbyuniontimes.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy