L’ex Toro Hakan Sukur contro Erdogan: rischia 4 anni di galera

L’ex Toro Hakan Sukur contro Erdogan: rischia 4 anni di galera

TN OUT NEWS / La punta avrebbe insultato il presidente turco su twitter: lui nega, ma scatta l’incriminazione

Quando calcio e social si mischiano a politica e giustizia. É il caso dell’ex Torino Hakan Sukur, il quale avrebbe insultato direttamente via Twitter il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

La punta, che nel ’99 eliminò il Milan – prossimo avversario dei granata – dalle Coppe, sostiene che il messaggio non fosse affatto diretto al premier, spesso contestato in patria e non solo. La giustificazione non ha convinto ed è scattata l’incriminazione. Ora si attende l’udienza preliminare nelle prossime settimane.

Il sospetto che le parole di Hakan Sukur fossero finemente dirette ad Erdogan, nascerebbe da alcune vecchie ruggini. L’attaccante infatti aveva iniziato la propria carriera politica, proprio nel partito dell’attuale presidente turco, per poi dimettersi e passare dalla parte opposta schierandosi con Fethullah Gülen, predicatore e nemico giurato dello stesso Erdogan.

Una vicenda controversa per il “Toro del Bosforo” che nelle prossime settimana avrà la sua prima sentenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy