Manchester capitale, Nole locomotiva, Trento ‘triplete’

Manchester capitale, Nole locomotiva, Trento ‘triplete’

di Andrea Ferrini

 

Tempo di finali, tempo di aggiornare i palmares. Dopo i primi verdetti tra maggio e giugno si stabiliranno la composizione dei prossimi campionati e le squadre si contenderanno i trofei non ancora assegnati.

Tanti sono gli eventi che ci aspettano questa settimana, mentre altri sono già stati…

di Andrea Ferrini

 

Tempo di finali, tempo di aggiornare i palmares. Dopo i primi verdetti tra maggio e giugno si stabiliranno la composizione dei prossimi campionati e le squadre si contenderanno i trofei non ancora assegnati.

Tanti sono gli eventi che ci aspettano questa settimana, mentre altri sono già stati giocati.

In Inghilterra il ‘Mancio’ riporta l’FA Cup in casa City dopo ben 42 anni. Contro un combattivo Stoke City è Yaya Touré, che aveva già deciso il derby in semifinale di Coppa, a siglare il gol che fa esplodere i supporter Citiziens. L’ivoriano risolve nel migliore dei modi un’azione confusa nell’area dello Stoke, che vede protagonisti Silva, Balotelli, nominato mvp del match, e Tevez. Proprio il capitano Carlitos Tevez può così alzare la coppa in uno stadio di Wembley ricolmo di gioia e passione. Manchester, in un modo o nell’altro, diventa epicentro del football inglese e si gode il momento d’oro.

Spostiamoci a Roma: la capitale è stata infatti sede di due importanti sfide.

La prima, come vi avevamo anticipato, ha visto Novak Djokovic e Rafa Nadal fronteggiarsi nuovamente nel giro di pochi giorni. Il risultato? Sempre lo stesso. Nole sconfigge lo spagnolo (6-4 6-4) nella finale del Foro Italico, portando a 39 i suoi successi consecutivi e a  7 i tornei vinti di fila nel 2011. A Parigi, dove si svolgerà un Roland Garros decisivo, per diventare il numero uno in classifica a Djokovic ‘basterà’ che Nadal non vinca oppure che Nadal vinca Parigi con il serbo finalista. Appuntamento alla prossima settimana.

Infine, al Palalottomatica, la Trento pallavolistica è in festa per la conquista della ‘triplete’ stagionale. Oltre a Champions e Mondiale per Club l’Itas Trento porta a casa lo scudetto dopo due anni di delusioni tricolori. Con un secco 3-0 schianta Cuneo, chiudendo una stagione memorabile: 32 vittorie e solamente 3 sconfitte nel campionato italiano fra stagione regolare e playoff.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy