Morte Astori, due medici indagati

Morte Astori, due medici indagati

Indagati due medici di due strutture diverse che avrebbero condotto le visite di idoneità sportiva al calciatore

di Marco De Rito, @marcoderito

Due medici indagati per la morte di Davide Astori. Lo riporta l’agenzia Ansa. L’accusa è di omicidio colposo e si trattaerebbe di due medici operanti in strutture diverse: Firenze e Cagliari. I due indagati avrebbero condotto le visite di idoneità sportiva al calciatore, defunto lo scorso 4 marzo, in due momenti diversi della sua carriera dove ha giocato sia in terra sarda (2008-14) che in terra toscana (20015-18).

Nella prima perizia, effettuata subito dopo la morte, la procura di Udine aveva incaricato due periti che avevano stabilito soltanto le cause del decesso: un difetto cardiaco che aveva causato una tachiaritmia, cioè l’accelerazione dei battiti del cuore.  Le indagini, invece, sono collegate all’ultima perizia disposta dalla procura di Firenze per stabilire se il malore che colpì Astori nella sua stanza di albergo della cittadina friulana la notte antecedente alla partita di campionato tra Udinese e Fiorentina fosse diagnosticabile o meno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy