Rugby, l’Italia affonda la Francia: 22-21

Rugby, l’Italia affonda la Francia: 22-21

di Stefano Rosso


Successo storico per il XV azzurro sulla Francia, squadra finora mai sconfitta al torneo delle Sei Nazioni, e cucchiaio di legno – il trofeo assegnato alla compagine che perde tutte le partite della rassegna – evitato per Nick Mallet.

Gli Azzurri hanno finalmente dimostrato che il duro lavoro svolto negli ultimi anni dal tecnico sudafricano sta realmente dando i propri…

Commenta per primo!

di Stefano Rosso


Successo storico per il XV azzurro sulla Francia, squadra finora mai sconfitta al torneo delle Sei Nazioni, e cucchiaio di legno – il trofeo assegnato alla compagine che perde tutte le partite della rassegna – evitato per Nick Mallet.

Gli Azzurri hanno finalmente dimostrato che il duro lavoro svolto negli ultimi anni dal tecnico sudafricano sta realmente dando i propri frutti ed hanno saputo regolare il XV dei galletti con una prestazione ordinata, giocando duro in mischia ma pungendo spesso con i trequarti. Mirco Bergamasco, schierato all’ala, ha mostrato piede caldo e freddezza massima trascinando gli Azzurri con cinque calci e una trasformazione – due soli gli errori – e regalando, assieme alla meta di Masi, la soddisfazione della vittoria al Sei Nazioni che all’Italrugby incominciava a mancare da troppo tempo.

L’Italia parte subito forte, passando in vantaggio già al 2′ con un calcio – come anticipato – di Bergamasco, ma nonostante l’ottima prestazione difensiva il XV di Mallet va all’intervallo in svantaggio per 8-6: per i Francesi una meta di Clerc e un piazzato di Morgan Parra. Alla ripresa delle ostilità gli Azzurri premono nuovamente sull’acceleratore e la Francia accusa il colp: Masi va in meta coronando una splendida azione dalla sinistra condotta da Semenzato e Benvenuti, Bergamasco centra per tre volte i pali ed a nulla possono la meta e le successive trasformazioni di Parra.

Mallet recupera l’umore dopo le 3 sconfitte consecutive contro Irlanda, Inghilterra e Galles, mentre per la Francia si apre la crisi: contro l’Italia è già la sconfitta nelle prime tre partite dopo quella accusata la settimana scorsa a Twickenham contro l’Inghilterra. Per Lievremont la possibilità conquistare il Torneo è già sfumata.

 

ITALIA-FRANCIA 22-21 (6-8)
Arbitro: Lawrence (NZL).
MARCATORI: pt 2′ cp Bergamasco (I), 15′ m Clerc, 21′ cp Parra (F), 24′ cp Bergamasco (I), st 5′ cp  e 12′ m e t Parra (F), 19′ m Masi, t Bergamasco, 24′ cp Bergamasco (I), 28′ cp Parra (F), 30′ e 35′ cp Bergamasco (I).
ITALIA: Masi, Benvenuti, Canale, Garcia, Bergamasco, Orquera, Semenzato, Parisse, Barbieri, Zanni, Del Fava, Dellapè, Castrogiovanni, Festuccia, Lo Cicero. NE: Ghiraldini, Perugini, Geldenhuys, Derbyshire, Canavosio, Burton, McLean. All. Mallet.
FRANCIA: Medard, Huget, Rougerie, Jauzion, Clerc, Trinh-Duc, Parra, Chabal, Bonnaire, Dusautoir, Nallet, Pierre, Mas, Servat, Marconnet. NE: Guirado, Ducalcon, Thion, Harinordoquy, Tomas, Traille, Poitrenaud. All. Lievremont.

 

RISULTATI: Italia-Francia 22-21, Galles-Irlanda 19-13, Inghilterra Scozia 26-16.

CLASSIFICHE: Inghilterra 8, Galles 6, Francia, Irlanda 4, Italia 2, Scozia 0.

PROSSIMO TURNO (19/3): Scozia-Italia, Irlanda-Inghilterra, Francia-Galles.

 

(foto: quotescommessecalcio.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy