Serie A, deferiti il Cesena e Campedelli

Serie A, deferiti il Cesena e Campedelli

La decisione è arrivata dopo le indagini del procuratore federale Stefano Palazzi

Sono stati deferiti il Cesena e l’ex numero 1 del club, Igor Campedelli. Lo ha comunicato la Federcalcio. Infatti, dopo le indagini terminate il 19 novembre 2014, il procuratore federale Stefano Palazzi ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare Campedelli, in quell’epoca presidente del cda e legale rappresentante pro-tempore del Cesena. La motivazione è quella di “ aver sottratto risorse finanziarie della società a vantaggio della società controllante indiretta Opera SpA, senza alcuna giustificazione economica per la società calcistica, così determinando un progressivo ingente impoverimento economico-patrimoniale del Cesena e contestualmente aumentando la posizione debitoria della medesima società nei confronti dei terzi creditori sociali, in violazione del principio di corretta gestione e in contrasto con i principi di lealtà, correttezza e probità cui sono tenuti tutti gli appartenenti all’ordinamento sportivo”. E’ stata deferita anche la società romagnola per responsabilità diretta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy