‘Domani è fondamentale’

‘Domani è fondamentale’

Atmosfera delle grandi occasioni al centro Sisport. Un migliaio di tifosi si sono presentati al campo in vista dell’allenamento odierno, caricando e incitando la squadra per buona parte della seduta. Sotto l’occhio attento del presidente Cairo, la squadra ha alternato una seduta leggera di corsa, prima della partitella e di una sequenza di calci piazzati battuti da Rosina e Muzzi. Il messaggio giunto alla squadra…

Atmosfera delle grandi occasioni al centro Sisport. Un migliaio di tifosi si sono presentati al campo in vista dell’allenamento odierno, caricando e incitando la squadra per buona parte della seduta. Sotto l’occhio attento del presidente Cairo, la squadra ha alternato una seduta leggera di corsa, prima della partitella e di una sequenza di calci piazzati battuti da Rosina e Muzzi. Il messaggio giunto alla squadra è chiaro: lottare, lottare, lottare. Dal canto suo, il mister è carico come una molla. Sotto lo sguardo attento del dg Doriano Tosi, respinge al mittente con decisione le voci di possibili pareggi di comodo. Per fare gruppo ha portato tutta la squadra in ritiro, ma “Alzerò le mani solo superato il traguardo”, garantisce senza però parlare di Fiore.

Mister, è vero che ha “confessato” i giocatori singolarmente in ritiro ?

No. Ho parlato al gruppo in maniera decisa dell’importanza del risultato. Non dobbiamo farci distrarre da altre cose, dobbiamo in primis non prendere gol e fare una partita importante.

Come sta De Ascentis ?

A parte qualche linea di febbre, bene. E’ recuperabile probabilmente. In caso è pronto Martinelli.

Sensazioni ?

La squadra è carica, giocheremo senza scoprirci sfruttando al meglio l’occasione di giocare di fronte al nostro pubblico. Sarà una partita di fine campionato in cui con la vittoria saremo automaticamente salvi, questo solo conta.

In molti si aspettano un pareggio…

Alla fine lo valutiamo. Prima ci sono 95 minuti in cui giocarsela.

Come ha fatto a motivare i suoi ?

Motivare è il lavoro più stancante per un allenatore. So che i miei non hanno la pancia piena perché ho fatto capire a tutti che domani è una partita fondamentale.

Che cosa si aspetta dall’avversario ?

Sarà un Livorno attento, intelligente, che proverà a sfruttare gli spazi che noi, di contro, non dovremo lasciargli. E’ una squadra che ha speso molte risorse, ma ha anche il vantaggio di poter giocare l’ultima gara in casa contro un avversario già appagato.

Lunedì è il compleanno del presidente, cosa le regala ?

Ci penso domani sera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy