‘Solo con il sacrificio si ottengono i risultati’

‘Solo con il sacrificio si ottengono i risultati’

“Solo facendo sacrifici tutti i giorni si possono raggiungere traguardi importanti e magari coronare i propri sogni”. Parola di Andrea Ardito. Alla platea di giovanissimi nell’arena di Torino Comics, stamane, il centrocampista granata ha lanciato un messaggio forte e chiaro: solo facendo ogni giorno il proprio dovere con costanza, passione e senza timore di sacrificarsi si possono coronare i propri sogni….

“Solo facendo sacrifici tutti i giorni si possono raggiungere traguardi importanti e magari coronare i propri sogni”. Parola di Andrea Ardito. Alla platea di giovanissimi nell’arena di Torino Comics, stamane, il centrocampista granata ha lanciato un messaggio forte e chiaro: solo facendo ogni giorno il proprio dovere con costanza, passione e senza timore di sacrificarsi si possono coronare i propri sogni.

A differenza dell’altro collega Matteo Paro, mediano nell’altra squadra cittadina da quando era giovanissimo, Ardito ha girovagato a lungo per i campi di periferia e di diverse serie inferiori prima di riuscire a giocare con continuità in serie A. “Se mi guardo indietro e ripenso alla mia carriera – ha detto il simbolo del Toro di oggi -, mi accorgo che se avessi accettato qualche compromesso in più sarei arrivato prima. Sono però contento di non averlo fatto perché oggi, seppure fra mille difficoltà e tante rinunce, l’affetto dei tifosi mi ripaga degli sforzi fatti”. Il giocatore, introdotto da Davide Mattiello referente piemontese di “Libera, associazioni nomi e numeri contro le mafie” fondata da don Luigi Ciotti, ha ricordato come le regole siano importanti per crescere con una sana cultura sportiva, anche rispettando l’avversario. “Ci può volere più tempo, però alla fine ne vale la pena”. Al loro fianco, il Procuratore Generale di Torino Giancarlo Caselli, che quando si tratta di Toro diventa un vero e proprio ultrà, ha annuito e parlato a lungo di come il rispetto delle regole sia fondamentale per dare a tutti la possibilità di giocare e vincere in modo corretto, perché “senza regole non c’è partita”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy