15 febbraio 1983: Auguri Capitano!

15 febbraio 1983: Auguri Capitano!

Oggi è il trentesimo compleanno di Rolando Bianchi, il Capitano del Toro. Cresciuto in casa Atalanta, domenica, a due giorni dal suo compleanno dovrà vedersela proprio con la Dea bendata.
 
PASSATO- Nasce ad…
Oggi è il trentesimo compleanno di Rolando Bianchi, il Capitano del Toro. Cresciuto in casa Atalanta, domenica, a due giorni dal suo compleanno dovrà vedersela proprio con la Dea bendata.
 
PASSATO- Nasce ad Albano Sant’Alessandro, un paesino del bergamasco, dove cresce con suo fratello Riccardo che diventerà poi il suo procuratore. All’età di 10 anni entra nelle giovanili dell’Atalanta e segue tutta la trafila fino ad arrivare in prima squadra esordendo in serie A nel 2001 contro la Juventus, ignaro ancora del fatto che diventerà la sua rivale nel derby. Nel Gennaio 2004 approda a Cagliari e, dopo aver contribuito a portare la squadra in serie A, nel 2005 si sposta alla Reggina dove resterà per due stagioni. Dopo due piccole ma significative parentesi alla Lazio e al Manchester City, si trasferisce a Torino nel 2008. Il ragazzone bergamasco pian piano inizia a piacere alla piazza granata, una piazza difficile da conquistare, che si divide su molte questioni, che si arrabbia facilmente, ma che resta fedele una volta conquistata.
 
PRESENTE- Ora ‘’Rolly’’, così chiamato affettuosamente dai compagni, ma anche da molti tifosi, è diventato Capitano di questo Toro che ha visto scendere in serie B, arrancare, ma risalire gloriosamente in A. E a questa risalita il Capitano ha contribuito e non poco. Non a caso, proprio contro l’Atalanta ha battuto il muro dei 70 gol, entrando nella storia granata, nei primi dieci marcatori del Toro. Storia importante quella del Toro verso cui Bianchi ha sempre dimostrato un forte interesse e una grande ammirazione.
 
FUTURO- Sul futuro del Capitano si sono spesi fiumi di parole: se ne va, resta, dove, come, quando. Certo è che Rolando ha sempre dimostrato un grande attaccamento alla maglia granata, lo dimostra anche il fatto cha a gennaio ha dichiarato di voler comunque rimanere fino a fine contratto al Toro, nell’attesa di un rinnovo. Ovvio è che se non si troveranno gli accordi per un futuro in granata, l’attaccante avrà tutto il diritto di andare dove più gli garba e si è vociferato tanto di un ritorno alla origini, cioè all’Atalanta, la prossima avversaria del Toro.
Per ora ci preme solamente fare gli auguri di un felice compleanno a Rolando che, per quanto se ne dica, ha fatto tantissimo per questo Toro e sarà in ogni caso un felice ricordo nei cuori dei tifosi. Quindi, da parte di tutta la redazione TN, buon compleanno Capitano!
 
Redazione TN
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy