Moretti: il ritorno del leader silenzioso è fondamentale per il Torino

Moretti: il ritorno del leader silenzioso è fondamentale per il Torino

Focus on / Il difensore ha attraversato un periodo di calo evidente ma i granata hanno bisogno delle sue migliori condizioni

pagelle, Torino-Cesena, Coppa Italia

Il punto di forza del Torino di Ventura, ormai è cosa nota, è sempre stato la difesa: solida ed organizzata la retroguardia granata ha costituito la base delle vittorie più importanti ottenute nel corso di queste stagioni e tutti i componenti si sono messi in luce dimostrando le proprie qualità, esaltate anche dal gioco del tecnico genovese. La retroguardia è inoltre il fulcro delle azioni venturiane, il reparto da cui tutte le giocate hanno inizio e che maggiormente gestisce il possesso della sfera. Il periodo di crisi attraversato dal Torino nel corso di questo campionato è quindi ovviamente collegato anche alle prestazioni della difesa che per troppo tempo è parso sotto tono, non rendendo ai livelli cui il pubblico granata era stato abituato.

Torino FC v Juventus FC - Serie A
La gioia sfrenata di Moretti dopo la vittoria nel derby: il difensore è uno dei leader granata

Se già nel Derby di Coppa i primi timidi segnali di risveglio erano arrivati da Kamil Glik, il capitano contro il Napoli ha confermato il ritorno ai suoi livelli tornando il solito muro polacco e praticamente annullando il pericolo numero uno, un avversario di altissimo livello come Gonzalo Higuain. Il Torino ha però bisogno di ritrovare un altro giocatore fondamentale che nel corso degli ultimi campionati, silenziosamente ed attraverso le prestazioni, è diventato un leader di questa squadra: Emiliano Moretti. Il solido ed elegante marcatore appare in apnea da parecchio tempo ed anche nelle ultime prestazioni non è purtroppo arrivata una scossa da parte sua; sia chiaro, viste le qualità e l’esperienza che possiede non ha commesso errori imperdonabili e non c’è il suo zampino sulle reti incassate da Padelli: anche nel match del San paolo l’ex Genoa ha tamponato bene ed i partenopei non si sonno resi troppo pericolosi sfondando dal suo lato, ma è indubbio che il miglior Moretti sia ancora lontano.

moretti
Moretti e Glik festeggiano un gol: la difesa è il perno del Torino

Proprio sul suo recupero, ormai più mentale che fisico, fanno affidamento Ventura e compagni: la rinascita del collettivo deve indubbiamente passare anche da quella del singolo, in particolare se l’importanza rivestita da quest’ultimo è così elevata. Già dal match di domenica pomeriggio, all’Olimpico contro l’Empoli, tutto il mondo granata si augura di ritrovare il leader silenzioso che si era imposto con prestazioni di altissimo livello nelle annate precedenti, fino a conquistarsi addirittura la maglia della Nazionale (un traguardo assolutamente inaspettato nel momento del suo approdo sotto la Mole) Il Torino ha bisogno del ritorno del suo leader silenzioso, la palla passa a Moretti per dimostrare di essere definitivamente tornato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy