22 anni per Gaston Silva: pedina duttile, in attesa della definitiva maturazione

22 anni per Gaston Silva: pedina duttile, in attesa della definitiva maturazione

Focus on / L’uruguagio sta trovando sempre più spazio con Ventura ma deve convincere tecnico e piazza: questo finale di stagione sarà fondamentale

1 Commento
Gaston SIlva, Le formazioni ufficiali di Bologna-Torino

Spegna oggi 22 candeline Gaston Silva, difensore uruguagio ormai alla seconda stagione in maglia granata. Arrivato alla corte di Ventura l’estate scorsa, il giovane ha dovuto attraversare un periodo di ambientamento prima di tutto al calcio italiano e successivamente agli schemi del tecnico, ed ora sembra essere sulla strada giusta per raccogliere i frutti di tanto lavoro: le occasioni ricevute finora nel corso di questo campionato stanno aumentando a livello di frequenza, così come anche sotto l’aspetto qualitativo da lui offerto.

Gaston_Silva
Gaston Silva ha debuttato con la maglia granata in Europa League

Se nel corso della sua prima stagione all’ombra della Mole Gaston Silva aveva rimediato nove presenze totali tra campionato ed Europa League (competizione nella quale ha debuttato in maglia granata contro il Club Brugge ed in cui tra l’altro si registra l’unica rete messa a segno finora con la casacca del Torino, sul campo del Copenaghen), quest’anno ha già portato con sé otto presenze per il difensore, sette in Serie A ed una in Coppa Italia. Punto di forza dell’uruguagio è senza dubbio la duttilità: acquistato come riserva naturale di Emiliano Moretti, e dunque come terzo in una retroguardia a tre, Gaston Silva sta ora trovando maggiore impiego come esterno di fascia mancina; un ruolo che più combacia con quello occupato nella selezione uruguaiana con la quale è impiegato come terzino sinistro.

Silva
L’uruguagio Gaston Silva in azione contro l’Inter

Detto del maggiore spazio che il giocatore si sta progressivamente ritagliando, talvolta il giovane mancino sembra scendere in campo con il freno a mano tirato ed osare meno di quanto potrebbe: questi mesi finali, durante i quali i granata avranno presumibilmente la possibilità di scendere in campo senza pressioni di sorta da parte della classifica, saranno fondamentali per la definitiva maturazione dell’uruguagio. Il futuro di Gaston Silva è fortemente indirizzato verso una permanenza a tinte granata, ma il giocatore in questi mesi dovrà sfruttare le occasioni che senza dubbio riceverà dimostrando di essere davvero una pedina utile per il Torino e scendendo in campo con l’obiettivo di convincere definitivamente Ventura e la piazza.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. aterreno - 2 anni fa

    via ventura e silva titolare al posto di moretti, nel suo posto ideale. semplicissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy