Il Torino si gode Izzo, tra i più sottovalutati d’Italia: è nato per vestire il granata

Il Torino si gode Izzo, tra i più sottovalutati d’Italia: è nato per vestire il granata

Focus On / Il difensore di Scampia sta dando continuità alle ottime prestazioni: tra i migliori da diverse partite

di Alberto Giulini, @albigiulini

Sono numerosi gli elementi positivi dai quali Mazzarri potrà ripartire dopo la sconfitta nel derby. Uno di questi non può che essere la solidità difensiva di Armando Izzo, giocatore che nelle ultime giornate si è rivelato sempre più un pilastro della difesa granata.

FIDUCIA RIPAGATA – Arrivato in estate tra lo scetticismo generale dell’ambiente, il centrale ha saputo ripagare la fiducia della società. Per portarlo alla corte di Mazzarri strappandolo al Genoa, è stato infatti necessario un investimento da dieci milioni di euro. Una cifra elevata, soprattutto quando si parla di un difensore centrale. Una cifra che avrebbe potuto mettere ulteriore pressione al giocatore, che ha però saputo calarsi molto bene nella realtà granata. E non è un caso se Mazzarri, fino ad ora, lo ha schierato dal primo minuto in tutte e sedici le gare di campionato disputate.

 

 

Soriano ed il like a CR7: “Scusate, solo uno sbaglio”, ma spunta un altro “like” galeotto…

PRESTAZIONI SUPER – Ed anche le prestazioni del giocatore sono andate in crescendo. Ad eccezione delle gare contro Napoli e Parma, in cui ha contribuito alla sconfitta della squadra con errori personali, Izzo si è rivelato una vera e propria garanzia per Mazzarri. E proprio dopo l’errore con i ducali, Izzo ha reagito al meglio dimostrandosi un difensore che nelle ultime giornate sta compiendo un ulteriore salto di qualità. Contro Cagliari, Milan e Juventus il centrale ha disputato gare eccellenti, annullando gli attaccanti che si ritrovassero a girare dalle sue parti. Joao Pedro, Cahlanoglu, Mandzukic e Ronaldo: Izzo non ha concesso niente a nessuno, né sui palloni alti né quando puntato palla al piede. Mazzarri se lo gode, Mancini non può che seguirlo in prospettiva 2019: la difesa a quattro che adotta la Nazionale lo penalizza un po’, ma se Izzo manterrà questo livello di prestazioni non potrà non stare nel giro azzurro.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro71 - 3 mesi fa

    Se giocasse con la Rubentus sicuramente sarebbe in Nazionale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Già da questa estate avevo parlato di giocatore sottovalutato per colpa delle sue vicissitudini che lo hanno portato ad essere prima squalificato e poi rinviato a giudizio. Giudizio che Izzo dovrà affrontare e quindi ci sta che il giocatore sia stato ignorato dalle big.

    Nazionale? È penalizzato dall’aver sempre giocato a tre dietro e quindi vedo difficile una sua convocazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. robert - 3 mesi fa

    Questo Izzo è veramente bravo.Ieri è stato il migliore in campo e se va avanti così il posto in nazionale non glielo toglie nessuno.Ora che Cairo è riuscito a sistemare la difesa dovrebbe sistemare anche il centrocampo cedendo Baselli e Zaza al Sassuolo e prendere due bravi giocatori come Dancan e Berardi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 3 mesi fa

    Mi e’ piaciuto molto, ci terrei a ricordare che e’ anche stato tra i piu’ pericolosi sui colpi di testa da calcio piazzato.

    Grandissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. robertozanabon_821 - 3 mesi fa

    Izzo bravo “quaglione” !!! Complimenti e Forza Napoli (contro gli innominabili). FORZA TORO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Madama_granata - 3 mesi fa

    Quando Izzo è arrivato ero piuttosto scettica, e in genere ci vuole del tempo, per farmi cambiare idea!
    Bene, con Izzo ho cambiato parere quasi subito!
    Mi piace come gioca ed anche come si comporta in campo: grintoso, ringhiante, ma non scorretto, né violento.
    Se già non lo è, diventerà un “vero cuore granata”!
    Ieri, in risposta ad un altro tifoso, confermavo che anche a me piacerebbe vedere Belotti Capitano a vita.
    Ora mi spingo oltre:
    Mi piacerebbe avere una squadra con uno “zoccolo duro” di giocatori, rappresentativi per il nostro Toro, e pronti a rimanere con noi il più a lungo possibile.
    In questo nucleo di “fedelissimi” io invitetei ad entrarci anche Izzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Scott - 3 mesi fa

    Grande Armando, alla faccia dei pregiudizi, di Scampia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Granata - 3 mesi fa

    Si vabbè, come se la nazionale di Mancini fosse rappresentativa dei migliori giocatori per ruolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy