Alfred Gomis, a 23 anni la grande occasione del palcoscenico della Serie A

Alfred Gomis, a 23 anni la grande occasione del palcoscenico della Serie A

Figurine / Il portiere di proprietà granata, ora al Bologna, si potrà finalmente giocare le sue carte nel massimo campionato

4 commenti
Alfred Gomis

Sembrava poter essere, invece non è (ancora) stato. Alfred Gomis non è riuscito nell’intento di esordire ufficialmente con la maglia del Torino, nonostante fosse partito a luglio con i gradi di titolare. Qualche errore di troppo e la paura di non farcela di nuovo hanno influenzato negativamente il giocatore, sorpassato nelle gerarchie prima da Padelli e poi dal nuovo arrivo di Hart. Ma il portiere inglese tra un’anno tornerà al City, allo stato attuale delle cose, e con il lombardo ce la si può giocare nel futuro.

Così per Gomis è diventato vitale trovare una piazza in cui poter finalmente diventare protagonista anche in Serie A, dopo tante ottime annate in Serie B con le maglie di Crotone, Avellino e Cesena. E la piazza è arrivata, quella rossoblù di Bologna. Dopo poco il trasferimento, la notizia che sconvolge tutto: Antonio Mirante, titolare della porta felsinea, ha problemi al cuore. È fuori dalla lista, e ora per Gomis si aprono le porte del massimo campionato, con concrete aspirazioni di giocarlo da titolare. Una grande opportunità, arrivata all’alba dei 23 anni. Un’annata di tempo per dimostrare al Torino che non è mai troppo tardi per puntare su di lui.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. O'Animale - 5 mesi fa

    Spero anche io che metta insieme partite ed esperienza e il prossimo anno sarà più pronto. Mi dispiace molto per Mirante e la sua salute,
    Non credo che siano stati due errori in amichevoli estive a farlo escludere da Mihajlovic, ma piuttosto una forza psicologica che manca ancora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 5 mesi fa

      Hai perfettamente ragione, lo pensò anch’io.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alberto Fava - 5 mesi fa

    Auguri innanzitutto a Mirante per una completa guarigione, e poi ad Alfred di fare bene e tornare presto a casa Toro.
    FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. osvaldo - 5 mesi fa

    Speriamo che il Bologna lo faccia giocare ma, non nascondo le mie perplessità dovute al fatto che non sono molto convinto che una società di seria A possa valorizzare un giocatore di altra socieà conocorrente,senza ricavarne benefici economici in un mondo dove ormai i valori sportivi contano niente e dove il dio danaro la fa da padrone assoluto!
    Non vorrei che facesse l’intera stagione a scaldare la panca e, se così dovesse essere, penso sarebbe stato molto meglio farla a Torino dietro Hart.
    In ogni caso in bocca al lupo,il ragazzo è sicuramente valido!
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy