Allenamento, c’è anche Parisi

Allenamento, c’è anche Parisi

nostri inviati a Omegna
Ferrini / Rosso

Sotto il cielo plumbeo di Omegna la squadra granata esce dagli spogliatoi per l’unico allenamento di oggi, dopo aver goduto della mattinata libera. Mentre la maggior parte dei giocatori scalda i muscoli con un torello, a bordo campo il ds Petrachi si intrattiene per una decina di minuti con Odu. Il ds ha invitato il giovane laterale a ”pensare da titolare”, a credere…

nostri inviati a Omegna
Ferrini / Rosso

Sotto il cielo plumbeo di Omegna la squadra granata esce dagli spogliatoi per l’unico allenamento di oggi, dopo aver goduto della mattinata libera. Mentre la maggior parte dei giocatori scalda i muscoli con un torello, a bordo campo il ds Petrachi si intrattiene per una decina di minuti con Odu. Il ds ha invitato il giovane laterale a ”pensare da titolare”, a credere nelle sue potenzialità. La società granata crede molto nel giocatore e Petrachi lo ha invitato a dimostrare sul campo quello che vale.

Dopo alcuni minuti fa il suo ingresso in campo anche Alessandro Parisi, arrivato in giornata dalla Sicilia. Il terzino mancino saluta mister e squadra e si unisce al gruppo per il torello.

La truppa continua il riscaldamento con una blanda corsetta e alcuni esercizi atletici a bordo campo. Ventura suddivide poi la squadra in due parti le quali si sfidano in un esercizio di possesso palla. Passano una decina di minuti e il mister è costretto a sospendere temporaneamente la seduta a causa di un forte acquazzone che si abbatte sullo stadio. Tutti al riparo sotto il tendone che ospita la palestra a bordo campo.

Nonostante le minacciose nuvole nere non accennino ad abbandonare la loro postazione, i giocatori continuano il loro allenamento atletico, con Bianchi costantemente in testa al gruppo. A parte Basha, Gasbarroni e Pagano, insieme al preparatore. Sulle tribune fanno capolino pochi ombrelli, mentre il grosso dei tifosi trova riparo sotto le scalinate.

La squadra, sotto una pioggia impietosa, torna in campo per una partitella a campo ridotto. Basha è tornato in gruppo e prende parte regolarmente all’allenamento. In maglia granata giocano Morello, D’Ambrosio, Di Cesare, Pratali, Parisi, Basha, Vives, Verdi, Guberti, Antenucci e Sgrigna; con la pettorina blu invece Coppola, Darmian, Glik, Ogbonna, Zavagno, Iori, Suciu, Oduamadi, Stevanovic, Ebagua e Bianchi.

Le squadre in campo si danno battaglia e Stevanovic è tra i più pericolosi. è però sl squadra in maglia granata a portarsi in vantaggio con un bel tiro di Basha dalla distanza. La deviazione di Iori è però decisiva per ingannare Coppola. Immediata reazione della squadra con la pettorina che pareggia i conti con un imperioso colpo di testa di Ogbonna da calcio d’angolo.

Angelo, già in forma da Nazionale, non disdegna qualche sortita offensiva e Iori comanda con piglio autoritario tutta la squadra. Finisce il primo tempo su un tiro di Iori molto lontano dai pali difesi da Morello e un errore di Antenucci che viene esortato dai tifosi a essere più preciso sottoporta.

Il secondo tempo finisce dopo poco tempo a causa di un peggioramento del tempo che pare non voler dare tregua né alla squadra. né ai tifosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy