Alvaro Recoba, un campione arrivato troppo tardi al Toro

Alvaro Recoba, un campione arrivato troppo tardi al Toro

Il 17 marzo del 1976, a Montevideo, nasce un grande calciatore, a cui è sempre mancata la continuità di rendimento

Giocatore dal talento incredibile e dal sinistro micidiale, specialmente sui calci piazzati, Alvaro Recoba, dopo tanti anni con la maglia dell’Inter, approda a Torino nella stagione 2007/2008, sotto la guida di Walter Novellino, suo mentore ai tempi di Venezia.

Doveva essere il colpo dell’estate, il fiore all’occhiello della campagna acquisti estiva di Urbano Cairo, con tanto di presentazione in grande stile all’Olimpico.
Invece il Chino, come spesso gli è capitato in carriera, in granata è stato discontinuo, e ha fatto vedere la sua grande classe solo a sprazzi.
Per lui con la maglia del Toro tre soli gol: uno a Palermo, con un colpo da biliardo dopo una bella triangolazione con Rosina e due all’Olimpico contro la Roma in Coppa Italia, entrambi di ottima fattura ma purtroppo vani ai fini della qualificazione: il Torino infatti, dopo il 3-1 casalingo, perderà il ritorno con sonoro 4-0.
La sua parentesi sotto la Mole durerà solo un anno e , oltre ai gol, ricordiamo una buona prestazione nel derby di ritorno terminato a reti inviolate. Per lui anche 68 presenze e 10 centri con la Nazionale uruguayana.
Buon compleanno Chino!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy