Arriva il Livorno

Arriva il Livorno

di Davide Agazzi -Un solo punto separa Torino e Livorno, le due grandi squadre escluse dalla lotta per la promozione diretta ed in affanno per la corsa ai play-off. Entrambe in difficoltà in questo girone di ritorno, hanno deciso di cambiare la propria guida tecnica. In toscana, qualche settimana fa, è arrivato Walter Novellino, mentre in granata, sabato, esordirà Papadopulo. Le due compagini non potranno accontentarsi…

di Davide Agazzi -Un solo punto separa Torino e Livorno, le due grandi squadre escluse dalla lotta per la promozione diretta ed in affanno per la corsa ai play-off. Entrambe in difficoltà in questo girone di ritorno, hanno deciso di cambiare la propria guida tecnica. In toscana, qualche settimana fa, è arrivato Walter Novellino, mentre in granata, sabato, esordirà Papadopulo. Le due compagini non potranno accontentarsi del pareggio  e cercheranno, in tutti i modi, di ottenere i tre punti. Per sapere le ultime da Livorno, abbiamo contattato Francesco Faresi, giornalista de “La Nazione”, che segue quotidianamente la squadra amaranto e ci racconta il momento dei toscani.

Stato di forma
La squadra, dal punto di vista fisico, è apparsa in difficoltà. Alcuni giocatori in particolare, come Dionisi e Schiattarella, sono apparsi affaticati. La vittoria manca da tre partite ed il gioco non esalta il caldo pubblico livornese. La squadra ha difficoltà ad andare in gol e Novellino sembra avere le idee abbastanza confuse.

Situazione infortunati
Tolto Surraco, indisponibile fino alla fine della stagione, non ci sono altri infortunati. Escluso Iori, assente per squalifica, Novellino potrà contare sulla rosa quasi al completo. Potrebbe rinunciare a Dionisi in attacco, preferendo Galabinov, per dare maggiore freschezza al reparto offensivo.

Modulo
Novellino si è visto costretto a rinunciare al suo amato 4-4-2, in assenza di ali che possano dare continuità e garanzie. D’Alessandro, nel quale l’allenatore crede, è giovane e pare non riesca ad offrire la giusta continuità nelle prestazioni. L’ex allenatore di Torino e Reggina ha dovuto varare un 4-3-1-2, grazie anche all’inserimento di un altro ex granata, Luca Belingheri. Il giocatore  viene impiegato dietro le punte, nel ruolo di trequartista atipico. Nonostante il gol-vittoria contro il Novara, le sue prestazioni non sono apparse certamente esaltanti, ma Novellino punterà sulla sua voglia di riscatto.

Obiettivo
L’obiettivo è ovviamente quello dei play-off, matematicamente sempre possibile. Il girone di ritorno dei livornesi non promette nulla di buono, ma una mancata qualificazione nel mini torneo post campionato potrebbe mandare il presidente Spinelli su tutte le furie. La lotta per i play-off è ancora apertissima e tutta Livorno crede almeno nel sesto posto.

Formazione (4-3-1-2)
                    De Lucia
Bernardini   Miglionico   Knezevic   Pieri
      Schiattarella   Luci   Prutsch
                      Belingheri
             Tavano            Galabinov

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy