Atalanta-Torino 2-1, i sogni granata finiscono a Bergamo

Atalanta-Torino 2-1, i sogni granata finiscono a Bergamo

Il commento / Un Toro fragile e poco propositivo perde meritatamente all’Atleti Azzurri

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

Il Toro esce sconfitto per 2-1 dal campo di Bergamo, dicendo definitivamente addio a qualsiasi speranza europea. Vittoria meritata dell’Atalanta, che ha giocato meglio, creato di più e legittimato i tre punti. Granata poco propositivi e con le polveri bagnate lì davanti, con Belotti impalpabile e divorato da Caldara in marcatura. Da segnalare, inoltre, che per la prima volta durante la gestione Mazzarri il Toro è sembrato fragile anche dietro, rischiando moltissimo.

PRIMO TEMPO – Mazzarri deve fare i conti con le tante assenze, e dunque ecco Edera e Bonifazi titolari – con quest’ultimo schierato nell’inedito ruolo di esterno di centrocampo nel 3-4-1-2. Il primo squillo della partita è di marca granata (qui il commento al primo tempo), ma di fatto il colpo di testa di Belotti al 3′ rimane l’unica occasione del primo tempo per il Toro. Per il resto, c’è solo Atalanta. Gomez e Freuler spaventano in più di un’occasione Sirigu, che poi si deve impegnare due volte su Barrow. I granata non riescono a mettere in fila tre passaggi, Ljajic è schermato alla perfezione da De Roon, Belotti non ne tiene una su Caldara ed Edera non regge il confronto fisico con Mancini. Tanti errori tecnici, poi, della squadra di Mazzarri – che chiude il primo tempo in sofferenza e senza aver costruito nulla di pericoloso dalle parti di Berisha. Dea padrona del campo nella prima frazione.

BERGAMO, ITALY - APRIL 22: Bryan Cristante of Atalanta BC competes for the ball with Emiliano Moretti of Torino FC during the serie A match between Atalanta BC and Torino FC at Stadio Atleti Azzurri d'Italia on April 22, 2018 in Bergamo, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
BERGAMO, ITALY – APRIL 22: Bryan Cristante of Atalanta BC competes for the ball with Emiliano Moretti of Torino FC during the serie A match between Atalanta BC and Torino FC at Stadio Atleti Azzurri d’Italia on April 22, 2018 in Bergamo, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

RIPRESA – L’avvio di ripresa è pirotecnico, e dopo appena 8′ è già vantaggio Atalanta: grande lavoro di Barrow, cross sul secondo palo e incornata facile di Freuler, che da due passi non sbaglia. Al 9′ è 1-0 Atalanta. Il Toro un po’ inaspettatamente reagisce subito al colpo subito, e dopo un minuto trova il pareggio: sponda di Belotti, ottimo servizio di Edera, Ljajic tiene il contatto e batte sul primo palo Berisha. Pari che però dura molto poco. Al 20′, infatti, la Dea è di nuovo avanti, con Gosens che approfitta di una dormita della difesa spingendo in rete il cross di Castagne. L’Atalanta va vicina più volte al tris con i soliti cross dal fondo, arrivando in area con una facilita imbarazzante. Mazzarri prova a cambiare qualcosa: fuori Acquah, dentro Berenguer – con Ansaldi che si sposta in mediana con Rincon e Ljajic. Il cambio rinvigorisce leggermente l’azione offensiva, ma dietro i granata ballano eccome. Nel finale entra anche Niang, ma non succede più nulla. L’Atalanta vince meritatamente l’ultimo scontro diretto della stagione granata.

45 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro71 - 4 settimane fa

    Belotti è un giocatore sopravvalutato e la clausola rescissoria per l’estero di 100 milioni ha rappresentato un ulteriore carico di responsabilità per un 24enne di provincia che non aveva mai guadagnato più di 300.000 euro a stagione. Cairo gli ha fatto un contratto da 1,5 milioni di euro a stagione. Purtroppo riconfermarsi è difficile è solo chi è davvero forte può farlo. Purtroppo per Cairo le cose non sono andate bene e ha perso la scommessa. Avrebbe dovuto sbolognarlo l’anno scorso anche a 60/70 milioni. Adesso, dopo una stagione a dir poco deludente, voglio vedere chi se lo prende..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 4 settimane fa

      …chi non è forte non avrà mai nulla da confermare, non credi? se fai 26 goal in una stagione non è un caso, vuol dire che li sai fare… chi non è buono, mai lo sarà…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Nino - 4 settimane fa

    L’Europa non l’abbiamo persa oggi: non è una cosa assurda perdere a Bergamo con mezza squadra fuori. E’ chiaro che oggi non abbiamo giocato la nostra miglior partita e che Belotti sicuramente non è nel proprio periodo migliore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 4 settimane fa

      …ovvio che sia cosi! la partita di oggi mi è sembrata come quando non studi per tutto l’anno e speri che, nell’ultima interrogazione, succeda il miracolo… il punto è che l’Atalanta studia da due anni a questa parte, mentre noi continuiamo ad essere rimandati a settembre!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. lau_g - 4 settimane fa

    La partita di oggi non cambia il giudizio sul lavoro di Mazzarri, un ottimo allenatore che in questi tre mesi e mezzo ha lavorato benissimo: è la certezza da cui ripartire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. buzzigranata - 4 settimane fa

    Già giocare in casa dell’Atalanta non è facile di per sé, figurarsi farlo con mezza squadra fuori… L’Europa ormai è andata, ma con Mazzarri sono state gettate le basi per il futuro: ora chiudiamo al meglio e con voglia, perché chi è da Toro deve dimostrarlo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13793800 - 4 settimane fa

    Che fossimo ancora in corsa per l’Europa era un modo per tenere ancora vivo un po’ di interesse…
    Credo che Mazzarri ora abbia capito bene ciò che gli serve per la prossima stagione.
    A questo punto buona estate a tutti i tifosi del Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      Non so se l abbia capito, in ogni caso é importante farlo capire alla società per FARE TIRARE FUORI I SOLDI AL MANDROGNO

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. prawn - 4 settimane fa

    Azz e di cosa parlate ora su TN?
    non c’e’ piu’ da sperare (?) sull’europa (e’ dall’andata di firenze che con un minimo di realismo si capiva che non c’era l’europa quest’anno, sicuramente da gennaio quando non si fece nessun acquisto) .

    Scriverete del mercato? mancano tanti mesi eh.

    Mi piacerebbe prendermi una bella vacanza dall’imbonimento di cairo/tn/cairo communications/rcs vediamo se ci riesco.. .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 4 settimane fa

    Cairo che questa partita ti rimanga in mente, quest’estate quando cercherai ancora una volta di salvare il bilancio e infangare il nome di questa societa’ di calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13758938 - 4 settimane fa

    Voglio ringraziare Mr. Mazzarri per aver raddrizzato in corsa una stagione che stava prendendo un verso di tipo Udinese. Ora però si passi alla programmazione.
    Caro Mister prepara due liste per favore: la lista 1 quella della spesa e se la faccia sottoscrivere dal Presidente davanti ad un notaio, così non può dire di non aver avuto i giocatori desiderati. La lista 2 quella più importante è quella delle uscite….mi raccomando spero che lei e il suo secondo abbiate preso bene gli appunti. SEMPRE FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      Comunque ha fatto solo due o tre punti più di mihaijlovic

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 settimane fa

        Perché non è vero? Hahaha neppure davanti all evidenza, incredibile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 4 settimane fa

          si vabbè… non è la stessa cosa eh! con l’andazzo che stava prendendo la vicenda Mhjailovic veramente si rischiava di fare la fine dell’Udinese… a proposito, dove sono finiti quelli che storcevano il naso su Mazzarri e volevano quel “genio del calcio” di Oddo?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. CUORE GRANATA 44 - 4 settimane fa

    Oggi è andata in archivio l’ennesima stagione anonima ed auspico che abbiano la coerenza di ammetterlo anche i “Cairo boys di più stretta osservanza”Fare commenti? Semplicemente la Dea ha dimostrato di essere “una squadra” ed ha vinto con merito.In quest’ultimo scorcio di stagione ci dovremo già sorbire tutte le “bufale” riguardanti il ns. mercato tuttavia non lasciamoci ammaliare dalle “sirene” in quanto da un Presidente che volutamente ignora la ns. Storia e non comprende che il “mondo Toro” è un coacervo di molteplici “condizioni esistenziali”che vanno oltre gli aspetti “di campo” non mi attendo nulla che vada oltre “il minimo sindacale” per confermare la ns. solita mediocrità.Speriamo almeno di assaporare un buon calcio ai Mondiali ed a tempo debito,a mercato concluso,ne riparleremo con cognizione di causa.Per intanto auguro buon lavoro alla Redazione di TN e buon proseguimento a tutti “i fratelli di virus” compresi anche i “Cairo boys” che se non ci fossero avremmo dovuto inventarli per “ravvivare” i dibattiti! Sempre FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. dukow79 - 4 settimane fa

    “L’Europa era un obbiettivo di Mihajlović.”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      Ma infatti, ancora gente che abbocca alle prese per i fondelli di sto pseudo presidente. Se uno ha una società non delega certamente le decisioni sugli investimenti e le strategie per aumentare i profitti al capofficina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawn - 4 settimane fa

      mille mi piace!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. granata63 - 4 settimane fa

    È una squadra da rifondare. Salverei sirigu, i giovani del fila e pochi altri. d’altra parte, quando continui a vendere i migliori ogni anno, prima o poi paghi dazio. di Belotti non parlerò più. Basta guardarlo e si commenta da solo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      Da rifondare è la società

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Russcumelsang - 4 settimane fa

    Che umiliazione! Mai in partita, prestazione di uno scialbo a dir poco imbarazzante; in balia degli avversari per tutti i 95 minuti.
    Una partita che si sarebbe dovuta affrontare con il coltello tra in denti: una vittoria avrebbe riaperto il discorso qualificazione Europa League.
    Invece partita da dimenticare.
    Gli 8 punti in più dell’Atalanta dimostrano la serietà del loro progetto; gli ultimi 10 minuti giocati senza incidere minimamente sulla partita da un giocatore pagato 15 milioni (Njang), il fallimento totale del nostro.

    Povero Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      Questo non è il Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. blubba - 4 settimane fa

    La fragilità dipende dal fatto di aver azzardato bonifqzi terzino ke nn ne ha il passo . Il gol sono errori suoi ke si scorda il giocatore alle spalle. Certo quando nn hai neanche esterno disponibile nn puoi neanche provare a a cambiare qualcosa. Si sapeva ke a sinistra ci mangiavano e così ė stato. Ansaldo poi meglio nn spostarlo dalla sx ke a dx sparisce. Il resto era già scritto da tempo, quando persi tre punti su quattro col verona

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      E comprarli quando è ora? Invece di mettere i soldi in banca?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-13782778 - 4 settimane fa

    Sogni di Europa mai iniziati… E nn diamo la colpa prima al serbo e poi a Mazzarri se una squadra non ha sostituti per baselli e de silvestri la colpa sta a chi nn permette di avere una rosa… Cioè Cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Junior - 4 settimane fa

      Cairo quest’anno ha preso i giocatori che voleva Miha, quindi non credo sia interamente colpa sua. i proclami di EL li ha fatti Miha da due anni.
      io invece non avrei venduto Benassi e Zappacosta e avrei preso un centrocampista a gennaio appena arrivato WM. ma ormai e’ storia….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 settimane fa

        E la società che deve dare gli obiettivi, non l allenatore. Qui continuiamo a parlare di allenatori, quando il problema continua ad essere la società

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Junior - 4 settimane fa

          e penso che la societa’ li abbia dati, ha preso un allenatore a cui ha dato in mano un progetto a termine, l EL: difatti con un contratto di due anni. ha comprato i giocatori che voleva lui. Miha ha fallito e l’ hanno messo da parte. molto semplice.
          ovvio tutti sono responsabili, ma non posso dire che e’ tutta colpa del presidente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 4 settimane fa

            Comunque se al presidente fosse interessato veramente andare in Europa, a gennaio avrebbe comprato un paio di elementi buoni, invece…

            Mi piace Non mi piace
          2. WGranata76 - 4 settimane fa

            Oggi eravamo con 4 primavera in panchina e manca una mediana per il modulo del nuovo mister con quasi 50 milioni in cassa e il nuovo mister c’era a Gennaio. Ma lì gli obbiettivi dati dalla società e gli acquisti per l’allenatore quali erano? Valutare i giocatori che hai e basta senza comprare lo ha scelto la società, quindi se siamo fuori dalla corsa oggi è solo colpa del presidente, poche scuse. Con un mediano e un terzino a gennaio forse saremmo ancora in corsa oggi.

            Mi piace Non mi piace
  15. vittoriogoli_504 - 4 settimane fa

    Ma cosa pensavamo di poter fare con una difesa di ultra trentenni (Moretti e Burdisso hanno in due 74 anni!) ed un centrocampo con Acquah giocatore da serie B preso in lista gratuita cieca tre anni fa, Ansaldi terzino riciclato che ,comunque, qualcosa fa e un Rincón che,purtroppo, ha i suoi limiti pesanti.
    Dove siamo é esattamente la posizione logica , questa squadra é da nono/tredicesimo posto.
    Verso il nono se Belotti si sveglia, più verso il basso se la sfortuna e/o insipienza si accaniiscono nell’arco del campionato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Russcumelsang - 4 settimane fa

    Avvilente.
    Ho davvero difficoltà a commentare una prestazione così scialba.
    Sembrava una vacca..altro che Toro.
    Una partita da giocare col coltello tra i denti…una vittoria avrebbe completamente riaperto il discorso Europa League…Incredibile giocarla così!
    Non si salva davvero niente.
    E’ umiliante la lezione che ci ha dato l’Atalanta e credo che gli 8 punti di distacco segnino davvero la differenza tra un progetto serio ed uno no.
    Credo che Njang sia l’emblema di questo fallimento: costato una barca di quattrini (con la pagliacciata di prenderlo all’ultimo giorno di mercato), entrato a 10 minuti dalla fine senza incidere minimamente sulla partita…
    Povero Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Fabietto72 - 4 settimane fa

    Pagliaccio vendi e portati al circo i tuoi sostenitori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      Gis

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. piergris_880 - 4 settimane fa

    Purtroppo hanno piu’ cazzimma Benevento e Crotone….noi da rifondare a partire dalla societa’ …aria nuova e stimoli nuovi qui ormai tutto e’ decadente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. secondome - 4 settimane fa

    Partita a senso unico.

    Risultato giustissimo.

    Squadra mal assortita, priva di organizzazione e di ambizione.

    Specchio perfetto della società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. fabrizio - 4 settimane fa

    Grazie CAiro. Salvezza raggiunta anche quest’anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. ddavide69 - 4 settimane fa

    Adesso sentiamo le minchiate che ci propineranno gli interpreti. Questa era una partita da fare come gli assatanati. Siamo una squadra e una società senza palle a partire da Cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. fabrizio - 4 settimane fa

    i sogni granata erano gia’ finiti a gennaio per quelle persone realiste che giudicano in base ai fatti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Doc.Falstaff - 4 settimane fa

    Squadra senza arte ne parte, oggi si è visto chiaramente.
    L’Atalanta più squadra, determinata e con la voglia di vincere, noi sconclusionati.
    Difesa (specialmente nel primo goal), imbarazzante, come si fa a lasciare solo e libero di battere di testa in quel modo.
    Giusta la nostra posizione in classifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Seagull'59 - 4 settimane fa

    Fine dei sogni… inizio degli incubi? Ma quali sogni? L’Atalanta sogna, meritatamente: ringraziamo di esserci salvati per tempo, che è meglio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Junior - 4 settimane fa

    era una buona occasione per fare un passo in avanti non da poco, visti i risultati delle altre. ma l’atalanta e’ squadra ben organizzata e lo sapevano. la sconfitta poteva starci.
    abbiamo perso meritatamente anche perche’ loro avevano piu’ benzina di noi nelle gambe. pressavano alto anche se in vantaggio e arrivavano sui palloni prima di noi. io non solo me la prendo con Miha ma soprattutto col preparatore atletico: ma che razza di preparazione atletica hanno fatto l’anno scorso?
    meglio pensare al prossimo anno e far giocare qualce giovane.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Orson - 4 settimane fa

    Niente, ragazzi. Onore all’Atalanta che a questo punto spero vada in Europa perchè se lo merita mille volte di più del Milan. Noi osceni, squadra da rifare. Sono sconsolato, anche perchè su cui ripartire mi vengono in mente 4-5 nomi non di più (Sirigu, Nkoulou, Ljajic, Edera, Iago).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. davidegranata - 4 settimane fa

      Ma europa league sia atalanta che milan….cmq oggi era da giocare male e fare risultato…cm cn l’inter….nn possiamo pretendere di andare a fare la partita in casa della squadra che propone uno del miglior calcio in italia…! Ragazzi nn piangete…era impossibile andare là e fare partita e risultato…l’Europa l’abbiamo persa con le veronesi-spal ecc mica oggi….però noi ci speravamo cmq…ed è sempre giusto un po crederci…! Loro più forti anche di lazio milan e inter ma cn l’europa quest’anno sn stati puniti…siate obbiettivi…! Oggi era difficile…fvcg

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 settimane fa

        Intanto noi manco con il Milan siamo riusciti a fare la partita, invece c’è riuscito il Benevento, lasciamo perdere che è meglio

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy