Le tre “sentenze” di Atalanta-Torino, tra errori individuali e azzardi tattici

Le tre “sentenze” di Atalanta-Torino, tra errori individuali e azzardi tattici

I fatti / Strategie che non hanno pagato, infortuni che hanno influito, ma soprattutto sviste clamorose: i tre spunti principali che ha offerto la partita di Bergamo

29 commenti

LE TRE “SENTENZE”

FC Torino v Bologna FC - Serie A

Dall’ultima gara di serie A tra Atalanta e Torino possiamo già tirare le somme e dare ben tre sentenze: in primis sugli errori individuali da parte della squadra granata, fattore che ha condizionato di molto la gara. La tattica parecchio discutibile utilizzata da Mihajlovic a partita in corso e infine un’analisi sugli infortuni del tridente offensivo. 

29 commenti

29 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Torissimo - 7 mesi fa

    Non concordo con la descrizione del presunto errore di De Silvestri: non ho visto alcuna rabbia irrazionale, semmai ha fatto un recupero prodigioso vista la velocità del Papu di 50 metri e ha anche centrato il pallone nel primo intervento, poi è stato un po’ sfortunato nel rimpallo e non aveva molta altra scelta che quella di allungare in dietro la gamba per contrastare nuovamente. L’attaccante dell’Atalanta è stato poi furbetti a cercarsi il rigore, in ogni caso sacrosanto. Piano a mettere in croce i giocatori…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alberto Fava - 7 mesi fa

    Come ha scritto bene qualcuno, la storia recente dei Balcani e’ qualcosa che (a) non è così facile da comprendere esternamente, e (b) non dovrebbe fare parte della discussione di questo forum ma eventualmente essere oggetto di una tribuna politica, almeno credo.
    Poi ognuno di noi Tifosi del Toro è liberissimo di preferire un Mister rispetto ad un’altro.
    A me personalmente piacciono entrambi i 2 ultimi, per motivi diversi ma è così.
    Per quanto riguarda la paternità del vocabolo ” naziserbo”, lascio che il nostro blogger se la goda per intero, mi permetto solo di rammentare sommessamente che esiste un reato che si identifica come ” ingiuria con l’aggravante razzismo”, pertanto chi se ne assume la paternità , ne accetta poi la relativa responsabilità .
    Se qualcuno si sentisse particolarmente offeso e volesse agire di conseguenza, la polizia potrebbe rintracciare il blogger in un’amen ( e lo dico con piena cognizione di causa).
    Ma alla fine della fiera, visto che siamo bloggers e tifosi, magari un bel FORZA TORO scritto in tutti i post non sarebbe la cosa più bella da leggere?
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torissimo - 7 mesi fa

      Vero, ed è reato anche l’apologia di crimini contro l’umanità e di chi li ha commessi. Ogni riferimento a necrologi di alcun tipo e di chicchessia è puramente casuale. Ops! Forse verranno a cercare anche a me in un amen per questa mia avventata considerazione! Ma se l’è in fondo già cavata Sofri, magari ci riesco anch’io… Comunque, sempre forza Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 7 mesi fa

        2 parole sensate : Forza Toro a cui mi associo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Jone - 7 mesi fa

    Naziserbo e’ una mia definizione. Mi dica cortesemente, in che cosa e’ scorretta? Si rilegga la storia di Mihajlovic, soprattutto quella personale, fatta di dichiarazioni e gesti pubblici, e visto che e’ vecchietto (cosa che per altro ci accomuna) e saggio, ne converra’. Rileggiamo la storia di quel che accadde nella vecchia Jugoslavia e poi rileggiamo le dichiarazioni del naziserbo. Fanno orrore. E non me ne frega nulla che sia l’allenatore del Toro. Certe cose, certe parole sono imperdonabili.
    Venendo alla partita, la dichiarazione iniziale con cui dava la colpa ai singoli e non alla sua mediocre preparazione della partita e’ roba da dilettanti.
    Inoltre, farsi sbattere fuori perche’, poverino, nervoso per il fatto che l’Atalanta ci stesse mettendo sotto, ha del pietoso. Il capo, a tutti i livelli e in tutti gli ambienti deve mostrare leadership, freddezza e competenza. Se si fa prendere dal panico, dal nervoso, o ancor peggio non e’ in grado di modificare l’atteggiamento o la disposizione del proprio esercito, beh, allora non e’ un capo. E’ solo una marionetta che alza la voce e abbaia ordini. Mihajlovic non ha mai vinto nulla da allenatore, non ha mai fatto imprese, ha sempre e solo fatto ridere con le sue dichiarazioni da “spaco bottilia, amazo familia”. Siamo seri, per favore. Se e quando fara’ bene, allora gli si faranno i complimenti: che non significa salire sul carro del vincitore, ma solo dare il giusto credito al merito, una roba che in Italia da decenni non esiste piu’.
    Ventura e’ un eccellente allenatore, che come tutti gli esseri umani, ha dei difetti. Non ama buttare in mare aperto i giovani (ma ha forgiato diversi talenti), e’ troppo attendista, e’ della vecchia scuola del “primo non prenderle”. Ma resta un grande allenatore.
    Il Toro avra’ sempre il mio tifo, ma non per questo devo farmi piacere a forza individui che io, personalmente, giudico deprecabili.
    Per tutto il resto dei suoi commenti, da Hart, a Belotti e Ljiaic, lei ha perfettamente ragione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_550 - 7 mesi fa

      Sinceramente non mi è chiaro questo risentimento nei confronti di mihailovic uomo oltretutto per questioni personali che riguardano situazioni che col calcio non hanno a che fare. Che Ventura sia un grande allenatore è una sua idea e come tale va accettata. Non mi sembra che la sua storia calcistica fatta di esoneri ne sia la prova. La nazionale? Solo un pazzo avrebbe accettato di allenare una nazionale così scarsa dopo mr parrucchieri, se non chi ha già tratto vantaggio da questa sostituzione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Jone - 7 mesi fa

        Si puo’ essere bravi a fare l’allenatore di pallone quanto si vuole (e non e’ il caso di Miha, legga la SUA storia di esoneri, che comunque nel calcio voglion dire poco!), ma se si appoggia chi si macchia di crimini contro l’umanita’ per me si e’ solo immondizia.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. blackmapan_250 - 7 mesi fa

          Che io sappia l’esonero non è un premio, ma forse lei lo considera tale perché Ventura batte mihailovic?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio sala 68 - 7 mesi fa

      La guerra dei balcani è piuttosto complessa da comprendere per un esterno, bollare con un epiteto così forte una persona è il tipico approccio qualunquista. Questo forum dovrebbe essere un momento di relax tra tifosi
      Non lo sfogo di frustrazioni e odi personali. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 7 mesi fa

        Anch’io la penso così .

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Torissimo - 7 mesi fa

        La guerra dei Balcani segue di almeno due anni la nascita dell’amicizia tra Raznatovic alias “Arkan”, il criminale ricercato dall’Europol per reati commessi a partire dalla fine degli anni ’70 quali assissinio, rapina a mano armata e traffico d’armi in mezza Europa, e coincide con il periodo in cui Mihajlovic è calciatore e Arkan capo ultrà della Stella Rossa. Quindi, almeno per quanto mi riguarda, il rapporto tra Mihajlovic e Arkan è tanto deprecabile quanto totalmente avulso dalla guerra balcanica, la cui complessità allontana anche me da giudizi. Il mio non è un odio verso un uomo, ma verso un tipo di uomo, per cui non ha nulla di personale e ancor meno di frustrato. Saluti e forza Toro!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Leo - 7 mesi fa

    Parlare di errori individuali è davvero fuorviante : è inutile che cambiate le carte in tavola. Il gioco del Toro, anche all’inizio, era da schifo e Sinisa, quando è stato espulso, era nervoso perché capiva che i mediocri giocatori dell’Atalanta stavano surclassando il Toro sul piano del gioco con ripartenze, squadra corta e chiusura degli spazi. L’uscita di Hart non era impeccabile ma non può assolutamente essere considerata un errore. Anche nel disastro di ieri si è visto che Hart è centomila volte meglio di Padella. L’unica cosa che può salvare il Toro sono Belotti e Ljaijic, che la mettono dentro e spaventano le difese tenendo in apprensione il centrocampo altrui. Il resto sono solo chiacchiere di Mihailovic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. The Mtrxx - 7 mesi fa

    leggerei l’articolo ma i commenti sono piu’ interssanti e la smettete con ste schede di m?

    sono per cosa? mostrare piu’ page views ? pubblicita/?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. claudio sala 68 - 7 mesi fa

    Mi domando per quanto si continuerà a parlare dell’uscita di Hart…..oltretutto vorrei capire se tutti preferivano che finisse 1 a 1 ( l’anno scorso abbiamo perso un sacco di partite per proteggere il pari) oppure preferivano provare a vincerla. Il punto è questo , se vuoi fare classifica le partite le devi provare a vincere, se vuoi solo salvarti allora si gioca per lo 0 a 0 che poi se ti va di culo vinci ( vedi Udinese a Milano). Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. claudi_254 - 7 mesi fa

    Dissento totalmente sig. Lima, con tuto il rispetto, ma:
    1- Quello di Hart non puo’ essere considerato un errore, e’ uscito e la palla l’ha presa, modificandone la traettoria e tanto basta, dove era la copertura sul secondo palo e su masiello ?
    2 – De Silvestri, ha si sofferto tutta la partita Gomez ma sugli angoli a favore solo 1 in copertura preventiva? situazioni come quella che ci e’ costata il rigore ce ne saranno a decine se non cambia la copertura sugli angoli.
    3- Metter dentro uno che non gioca da 1 anno dal primo minuto e’ normale?
    4- un centrocampo prima con qualita ma senza corsa e fisicita, poi solo corsa e fisicita ma con la qualita di una discreta serie D e’ normale? ma un po’ d’equilibrio no?
    5- E’ veramente meglio far giocare un paracarro (LOpez) e uno che in 3 anni non ci ha cavato niente e per di piu’ ha una contrattura invece che rischiare un giovane? ma non ci lamentavamo sempre di Ventura xche i giovani stavano in panchina?
    Vede che a ben guardare non ci sono errori individuali ma a ben vedere mi pare una preparazione del match molto discutibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. The Mtrxx - 7 mesi fa

      concordo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Torissimo - 7 mesi fa

      Va bene tutto,ma Lopez paracarro no… Ci mette l’anima, ed il fallo che ha generato il gol del vantaggioso è una sua invenzione,inoltre non era al 100%…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. blubba - 7 mesi fa

    Secondo me, l’errore principale è stato commesso dalla societò che è andato a prendere il tassello mancante per equilibrare la squadra l’ultimo giorno di mercato.Valdifiori doveva essere in ritiro dal primo giorno adesso perderemo altro tempo per inserirlo nei meccanismi.Inoltre se guardate la partita di domenica, noi ancora tendiamo a giocare come lo scorso anno come senn avessimo il regista,troppi lamci lunghi dalla difesa e pochi palloni fati al costruttore fel gioco.Dobbiamo abituarci a giocare in odo diverso a trovare nuovi equilibri e nn sarà facile all’inizio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Alberto Fava - 7 mesi fa

    Pur rispettando il parere di tutti, sono totalmente contrario alla dmolizione sistematica dei nostri Mister, non appena le cose non girano come ( giustamente) noi Tifosi ci attendiamo.
    Ricordo gli ” Sventura”, i ” Lampadato” ecc dell’anno scorso a quel bravissimo Allenatore che è Ventura, anzi rinforzo la dose sostenendo che lui ci ha ” rimessi al mondo” e ridato dignità , ma purtroppo sia su questo sito che su altri vicini al Toro : merda merda merda e ancora….. merda a palate, secchiate e camionate.
    Risultato : se n’è andato, quindi tutti contenti ?
    Ma magari! Adesso c’è lo ” zingaro” il ” naziserbo” e non mi ricordo più cos’altro.
    E tutte queste manifestazioni d’affetto dopo il lunghissimo tempo di ben 3, e dico tre partite!
    Una vita.
    Personalmente ho SEMPRE sostenuto, applaudito e ringraziato Mister Ventura.
    Mi accingo a fare la stessa cosa con Mister Mihailovic. E’ l’allenatore del TORO, la mia Squadra del cuore da più di 50 anni!!
    FVCG SEMPRE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 7 mesi fa

      Demolizione….. Sorry

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Massimo Ñ - 7 mesi fa

        bravissimo hai detto delle cose giustissime!!, ma come quasi sempre ti sbagli a digitare… troppa errata corrige, il pollice in giù è il mio :) forza granata

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Alberto Fava - 7 mesi fa

          Ciao Massimo, grazie del riscontro diretto! Hahaha gli errori ? sono vekkietto e ci vedo poco…..
          Perdonami!
          Un salutone Granate e
          FORZA TORO sempre ! :-)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alberto Fava - 7 mesi fa

            Hahaha Granate …. E bombe a mano !! :-)

            Mi piace Non mi piace
          2. Massimo Ñ - 7 mesi fa

            ma figurati! forza toro.

            Mi piace Non mi piace
  10. Pusceddu - 7 mesi fa

    Le sentenze si emettono a fine campionato, allo stato attulae dire che è prematuro è un eufemismo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Pimpa - 7 mesi fa

    Parlare di scelta significa presupporre una serie di alternative nella speranza di seguire quella giusta.
    Associare il nostro “allenatore”alla parola scelta significa creare un ossimoro: costui non ha niente tra cui scegliere per il fatto che la sua idea di calcio è a un dipresso analoga a quella di Oronzo Canà: palla avanti, botte e spinte,pigliare a pedate le bottigliette e farsi cacciare fuori così da far vedere a tout le monde che con lui le bottigliette hanno poco da scherzare,un ammasso di attaccanti e via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_718 - 7 mesi fa

      Mia cara Pimpa come ben saprai per arrivare alla porta avversaria la palla bisogna tirarla in avanti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Granata Intransigente - 7 mesi fa

    Sugli errori individuali nel primo gol andrebbe anche citato Baselli che cade marcando De Silvestri invece di marcare l’autore del gol.
    Un’altra “sentenza” è che si è lavorato male nel mercato per la difesa: sono partiti Glick, Maksimovic, Iansson, Gasto Silva e Bruno Peres (oltre ad aver preso coscienza che Avelar chissà quando giocherà) e sono arrivati Rossettini (31 anni e carriera così così), Castan (un grosso punto interrogativo per i suoi problemi di salute) e De Silvestri.
    Al momento del quartetto titolare due sono giocatori che l’anno scorso erano considerati riserve (Molinaro e Bovo) e Castan non giocava da due anni.
    Non so come la vediate voi.
    Un saluto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Massimo Ñ - 7 mesi fa

      credo che la vediamo allo stesso modo un po tutti, anche il centrocampo non è migliorato, mentre invece penso che l’attacco è notevolmente migliorato come la porta suppongo. mo tocca ai tifosi tifare e fare la danza della vittoria… forza toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy