Athletic Bilbao – Torino, per entrambe un’iniezione di fiducia dal campionato

Athletic Bilbao – Torino, per entrambe un’iniezione di fiducia dal campionato

Verso Athletic Bilbao – Torino / reduci da due gare positive nei loro rispettivi campionati, i granata e i biancorossi  sono prossimi a sfidarsi giovedì a Bilbao: in palio ci sono gli ottavi di finale

Ecco nel dettaglio come le due squadre sono scese in campo ieri: il Toro è uscito indenne dal Franchi, mentre L’Athletic Bilbao è tornato a sorridere grazie al successo sul Rayo Vallecano. Tra turn over e scelte obbligate entrambe le squadre sono riuscite a sgomberare la testa dalla prossima sfida che le vede sfidarsi nuovamente e si sono concentrate unicamente per far risultato in campionato.

QUI TORO – Ottimo il pareggio ottenuto in casa della Fiorentina, un avversario oltre che temibile, molto in forma nell’ultimo periodo. La squadra di Montella ha dominato per lunghi tratti la partita e se non fosse stato per Padelli e per l’imprecisione sotto porta dei vari Diamanti e Ililicic, probabilmente avrebbe portato a casa i tre punti. Rispetto alla gara contro i baschi il tecnico Ventura ha tenuto a riposo Glik, preferendogli lo svedese Jansson, mentre al posto di Darmian ha optato per Bruno Peres, visto che quest’ultimo non è stato inserito nella lista Uefa. Stravolgimenti anche in mezzo al campo con Vives e Farnerud a battagliare al centro, mentre per il duo Benassi (squalificato per la sfida di ritorno)-Molinaro lavoro extra e quindi altri minuti nelle gambe. In attacco invece al fianco di Maxi Lopez ha trovato spazio Quagliarella, che nella gara contro i baschi era partito dalla panchina.

QUI ATHLETIC – In campionato la vittoria in casa biancorossa mancava dal 1 febbraio e i tre punti ottenuti contro il Rayo Vallecano, oltre a essere una boccata d’ossigeno, rappresentano anche un’ennesima iniezione di fiducia. Dopo il pareggio strappato all’Olimpico, i baschi hanno avuto appena due giorni (tanto quanto i granata) per preparare la gara contro i madrilisti e il successo ottenuto contro quest’ultimi, seppur non in maniera particolarmente convincente, ha smosso una classifica che stava cominciando a preoccupare l’ambiente. Rispetto alla gara contro il Toro in porta tra i pali si è riaccomodato il titolarissimo Gorka Iraizoz, che giovedì aveva lasciato il posto a Iago Herrerin, mentre in difesa è tornato a spingere sulla sinistra il terzino Balenziaga. San Josè invece, pur avendo giocato dietro contro i granata, si è riaccomodato in cabina di regia davanti alla difesa insieme a Rico. Discorso diverso invece per Benat, che dopo aver ben figurato giovedì, è rimasto in panchina per recuperare le fatiche di coppa. Chi si dovrà temere più di tutti però è il bomber Aduriz: la stella biancorossa, dopo aver segnato il gol di ieri, conta di ripetersi nuovamente contro il Toro e servirà una marcatura serrata se non si vorrà soccombere ai suoi colpi. Occhio anche al giovane Williams che tanto male ha fatto ai granata: il classe ’94, entrato a metà della ripresa al posto di Muniain, conta di ripetersi nuovamente al San Mamès, confidando appunto nell’apporto di un pubblico davvero scatenato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy