Auguri a Giorgio Puia

Auguri a Giorgio Puia

CARRIERA– Goriziano, Puia, è cresciuto nell’Isotina e si è poi trasferito alla Pro Gorizia, per esordire  in serie A con la maglia della Triestina nel 1959. La sua carriera proseguì nel  Vicenza dove giocò dal 1960 al 1963, dove, nonostante il suo ruolo da difensore, segnò…
CARRIERA– Goriziano, Puia, è cresciuto nell’Isotina e si è poi trasferito alla Pro Gorizia, per esordire  in serie A con la maglia della Triestina nel 1959. La sua carriera proseguì nel  Vicenza dove giocò dal 1960 al 1963, dove, nonostante il suo ruolo da difensore, segnò 19 gol e per questo venne soprannominato “Carabina”. Negli anni al Vicenza approdò anche in azzurro, nel 1962.
 
AZZURRO– La convocazione in Nazionale si rinnovò spesso per il difensore che indossò la maglia azzurra dal 1962 al 1970, quando ormai era già un giocatore del Toro. Particolare da ricordare è che Puia è l’unico ad aver occupato in Nazionale due ruoli molto diversi, debuttando da mezzala e finendo a fare il marcatore centrale. Probabilmente anche per questa sua versatilità fu nominato Cavaliere della Repubblica per meriti sportivi.
 
GRANATA– Nella lunga parentesi al Toro, dovette farsi posto tra grandi giocatori come Moschino, Ferretti e Peirò, ma fu ‘’paron’’ Rocco a reinventarlo come ‘’stopper con licenza di segnare’’. Puia seppe adattarsi alla sua nuova figura tanto da arrivare a vincere il premio ‘’zona Cesarini’’ per un gol,  da ex,  al Vicenza. Nel Toro giocò per nove stagioni, durante le quali i granata vinsero due Coppe Italia, una nel 1968 e l’altra nel 1971.
 
Questo giocatore ha lasciato bellissimi ricordi nei cuori dei tifosi granata e ora noi ne approfittiamo per fargli i nostri migliori auguri da parte di  tutta la redazione di TN!
 
Redazione TN
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy