Avelar, possibile ritorno dal 1′ con l’Udinese

Avelar, possibile ritorno dal 1′ con l’Udinese

La fine di un incubo / Il laterale potrebbe finalmente riassaporare la Serie A, da cui manca da settembre

5 commenti
Avelar

Il calvario potrebbe, forse, essere davvero alla fine: Danilo Avelar si avvicina, giorno dopo giorno, a riabbracciare da protagonista la Serie A, dove manca da settembre scorso. Già, perché il laterlate brasiliano, che lasciò il manto verde al quarto d’ora del match contro il Verona, da allora non ha più rivisto il campo, mentre i suoi tempi di recupero – inizialmente stimati in 15/20 giorni – si allungavano inesorabilmente, tra le perplessità dei tifosi. Durante l’autunno la fascia sinistra, dunque, ha avuto come unico padrone Molinaro che, nonostante un’ammirevole abnegazione, ha mostrato in più di un’occasione di avere bisogno di tirare il fiato (ultima, ma non ultima, l’ingenuità che ha lasciato il Toro in 10 nel derby di Coppa Italia).

Avelar, Torino, Primavera
Avelar impegnato con la Primavera (foto Biscotti)

Il recupero di Avelar può perciò risultare determinante: il terzino ha già giocato 90′ minuti dopo l’infortunio, nel match della Primavera contro la Sampdoria, vinto per 2-1. Schierato nella sua posizione naturale, il brasiliano si è messo in mostra in più di una circostanza, calando inevitabilmente alla distanza. Il primo tempo, però, è stato di alto livello, e adesso, con una settimana in più di allenamenti e uno spezzone del match contro la Juventus nelle gambe, la speranza di vederlo tornare in campo in campionato contro l’Udinese, magari già dal primo minuto, è concreta.

ventura avelar
Avelar, fuori dai giochi da quel Verona-Torino 2-2. Era il 13 settembre

Non è stato un 2015 felice per Avelar, che prima del lungo infortunio non è riuscito ad impedire la retrocessione del Cagliari, piazza in cui risiedeva da 3 anni. La sua qualità, tuttavia, non si è mai discussa, ed ecco perché cercare una squadra della massima serie dove rimettersi in gioco. E’ stato il Torino a bussare alla porta degli isolani, ottenendo le prestazioni del giocatore, prestazioni che, almeno fino a quel maledetto match, avevano convinto i granata di aver compiuto un ottimo affare. Ora, il ritorno alle scene, e il desiderio di salutare un nefasto 2015 con una casella tra i primi 11, per riprendere la corsa in corsia di sorpasso: regolarmente a sinistra.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …leggete bene i piangina-spalamerda…che poi fateci caso sono sempre gli stessi…geniantiventura…genianticairo…solo lacrime e insulti…leggete bene sotto questi personaggi…e sopra…e capirete tante cose…mi sa troppe…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Brawler Demon - 1 anno fa

    Speriamo, ha bisogno di mettere minuti nelle gambe dopo quel malnato infortunio.
    Forza Ragazzi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. solotoro - 1 anno fa

    Hai rotto il cazzo coglione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …Avelar nella prima parte della stagione…quando il TORO era secondo in classifica…era stato sicuramente uno dei migliori…se aggiungiamo poi le assenze di Maksimovic, Gazzi, Farneroud, Obi, Peres, Baselli…la classifica del TORO è tanta roba…sicuramente con questi personaggi in campo il TORO avrebbe almeno 4 o 5 punti in +…= zona champions…veramente tanta roba…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

      Magari si era pure primi…..ahahahah!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy