Balestri: ‘Cairo e De Biasi troveranno l’accordo’

Balestri: ‘Cairo e De Biasi troveranno l’accordo’

Tutto è bene quel che finisce bene e Iaio Balestri finalmente è tornato in sala stampa, dopo tanto silenzio. La salvezza ha ridato serenità e domenica al Mezza sarà solo più una passerella da onorare nel migliore dei modi, ma senza più timori. Spettatore aggiunto Alessandro Rosina che è venuto a scherzare con il compagno dalla finestra della sala stampa, questa la dice lunga sulla situazione ormai…

Tutto è bene quel che finisce bene e Iaio Balestri finalmente è tornato in sala stampa, dopo tanto silenzio. La salvezza ha ridato serenità e domenica al Mezza sarà solo più una passerella da onorare nel migliore dei modi, ma senza più timori. Spettatore aggiunto Alessandro Rosina che è venuto a scherzare con il compagno dalla finestra della sala stampa, questa la dice lunga sulla situazione ormai vacanziera della squadra granata.

GIUDIZIO SU DE BIASI
Ha fatto bene, senza dubbio, nonostante un’annata travagliata siamo arrivati alla salvezza, che era il nostro obiettivo minimo.

SALVEZZA SUDATA
Certo, è stata più difficile della promozione dell’anno scorso. Siamo anche partiti con una situazione diversa, un po’ caotica, le cose non erano molto chiare. Ci sono stati errori commessi da parte di tutti. Ad un mese dalla fine del campionato ci siamo sentiti quasi spacciati. Abbiamo fatto grandi sacrifici mettendoci tanta voglia, per questo obiettivo importantissimo.

FUTURO DELLA SQUADRA
Non è compito mio entrare nella questione. Il mio lavoro è allenarmi per mettermi in condizione di fare bene quando gioco.

FIDUCIA ALLA VECCHIA GUARDIA

Non voglio screditare i giocatori arrivati quest’anno, anche perché non hanno avuto le condizioni giuste per fare bene. Alcuni sono stati messi sotto accusa e questo non gli ha giovato, soprattutto a livello psicologico.

SILENZIO PROLUNGATO
Ho parlato pochissimo con i media quest’anno perché mi piace farlo quando le cose vanno nel modo giusto, quando vanno male è giusto stare zitti, almeno questo è quello che penso io, si parla quando si dimostra di fare bene. Bisogna accettare le critiche quando le cose vanno male. In certi periodi del campionato siamo stati davvero in difficoltà. Non ho gradito in alcuni casi che la squadra fosse duramente messa sotto accusa. Va anche pesato il carattere delle persone, qualcuno ha spirito di rivalsa, altri invece sono più timorosi e meno propensi alla parola.

VOTO DELLA STAGIONE

Alla squadra darei la sufficienza così a me stesso. Questo è stato un campionato di alti e bassi, alla fine è stato positivo ottenere il minimo traguardo.

PAURA

Sì, negli ultimi due mesi ne abbiamo avuta tanta. Siamo stati anche accusati di avere poca dignità, questo mi ha dato fastidio, perché si può essere scarsi, va bene valutare il giocatore, ma provo fastidio quando si critica l’uomo. A livello umano ci sono rimasto male. Poi per carità, le critiche sono state anche giuste poichè ci sono state delle situazioni in cui ce le siamo meritate davvero.

PARTITA CONTRO IL LIVORNO
Dopo la partita di Roma eravamo stanchi, avevamo messo il massimo delle forze rimaste contro i giallorossi, perché era basilare fare risultato. Ci sono delle situazioni in cui bisogna accontentarsi e domenica è andata così.

I MOMENTI DIFFICILI

Nel primo tempo giocato contro il Milan non abbiamo dato una bella immagine, sembravamo dei fantasmi in campo. Volevamo riscattarci davanti al nostro pubblico dopo aver perso parecchio in casa, ma non ci siamo riusciti. L’altro periodo pessimo l’abbiamo vissuto dopo la partita contro il Chievo giocata a Verona.

RAPPORTO CAIRO/DE BIASI
Siamo in attesa tutti quanti di capire quanta voglia avranno le due parti di continuare il rapporto. Il mister ha sempre messo il massimo impegno e lavoro, che sono le sue armi principali, De Biasi rispetta sempre le persone e il lavoro degli altri. Credo che possano trovare un accordo. Però non conosco tutti i retroscena.

CLIMA

Tranquillo e disteso, in fondo ci siamo salvati una settimana prima rispetto a quanto previsto. Molte situazioni al momento non le prendiamo nemmeno in considerazione, cerchiamo di rilassarci dopo un periodo difficile vissuto nello spogliatoio per la paura di retrocedere.

FUTURI COMPAGNI
Non so chi ritroverò in ritiro, alcuni giocatori sono in prestito, succede spesso nel calcio che magari ti leghi ad un compagno che poi va via. A volte il calcio è crudele sotto questo punto di vista, ma ne siamo consapevoli. Credo comunque che la società darà fiducia a molti giocatori dell’attuale rosa, anche per tenere lo spogliatoio più unito possibile.

INNESTI NUOVI

A mio avviso è giusto non stravolgere il gruppo, sono d’accordo con Taibi sotto questo punto di vista, si danno più garanzie in partenza.

POSIZIONE TATTICA

Mi sono sempre messo a disposizione dell’allenatore, poi è il campo che deve dimostrare se sei in grado o meno di giocare in altri ruoli. Visto che abbiamo conseguito il risultato voluto tutto adesso appare più positivo.

AMBIENTE

Sto bene al Toro e mi piace la città, non sento il bisogno di cambiare. Felice di restare

INTER

Saremo sgombri da ogni problema di classifica per cui possiamo fare la nostra partita a viso aperto. E’ chiaro non c’è la più tensione o la preparazione di prima. Andiamo a Milano per fare bene.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy