Barreca, a Verona una delusione: tanti errori e la chance è sprecata

Barreca, a Verona una delusione: tanti errori e la chance è sprecata

Focus on / La prestazione offerta dal terzino contro il Chievo non ha convinto. Serve più convinzione

di Nicolò Muggianu

Barreca non convince contro il Chievo. Il terzino classe 1995, subentrato al 68′ al posto di De Silvestri, non lascia traccia al Bentegodi: qualche incursione tentata, ma con poco successo, che evidenzia ulteriormente come il prodotto della cantera granata debba ancora apprendere e immergersi completamente nei dettami tattici di Mazzarri. Una ventina di minuti non esaltanti in cui, dopo aver fallito una buona chance in contropiede, l’ex Cagliari si perde spesso in giocate estemporanee, concedendo qualcosa di troppo in difesa. Sembra palese come al giocatore in questo momento manchino convinzione e continuità di minutaggio.

FIDUCIA – Una prestazione che potrebbe minare ulteriormente la fiducia di Walter Mazzarri. Perché se da un lato è vero che poco più di venti minuti non sono sufficienti per trarre conclusioni o giudizi definitivi, dall’altro il tecnico granata ha dimostrato di dar molto peso a tutte le occasioni (più o meno cospicue che siano) che concede ai giocatori che trovano meno spazio. “Con la Fiorentina ha fatto 25 minuti e purtroppo il risultato è andato in quel modo. – diceva di lui il tecnico di San Vincenzo prima del recupero contro il Crotone – Quando un ragazzo entra in una partita difficile, importante, anche quel tempo può bastare per essere valutato”. Parole che già in quelle settimane sapevano di mezza bocciatura e che oggi, dopo il pareggio contro il Chievo, potrebbero tornare più attuali che mai. Nello spezzone giocato al “Bentegodi”, Barreca ha sbagliato qualche lettura difensiva che sarebbe potuta costare cara.

FUTURO – Attenzione però. Perché se è vero che una rondine non fa primavera, allo stesso modo, anche un paio di prestazioni sotto tono non possono bastare per bocciare definitivamente un giocatore. Specialmente un prodotto del vivaio come Barreca, ragazzo nel quale fino a qualche mese fa tifosi e società riponevano non poca fiducia. Da qui alla fine del campionato mancano ancora sei finali. Sei partite fondamentali per lui e per tanti altri che, dopo aver trovato poco spazio, saranno inevitabilmente valutati da Mazzarri in ottica futura. E a quel punto sì che verranno tratte le prime conclusioni…

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Seagull'59 - 5 mesi fa

    L’anno scorso era un fenomeno, ai bordi della nazionale, desiderio dei top team e ora è diventato un brocco incapace a difendere così come ad attaccare… allora vendiamolo, così poi lo potremo rimpiangere e ci sfracagneremo i cocones per averlo fatto… il buon senso e la lucidità mentale sono doti che mancano a molti, specie a molti gobbi di menta che ora affollano questo sito: complimenti a cotanti esperti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 5 mesi fa

    Barreca é uno dei pochi talenti che sono usciti finora dal nostro vivaio. Se si fa la politica dei giovani bisogna sostenerlo fino in fondo, dandogli la possibilità di giocare. Fino a un anno fa sentivo gente che voleva parigini titolare al posto di Ljaic… Bisogna trovare il giusto equilibrio tra esperienza, qualità e giovani da lanciare…. E barreca é uno di questi, al pari di edera e bonifazi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 5 mesi fa

    Brucia occasioni su occasioni. Pero’ se WM ha deciso di farlo giocare ci saranno dei buoni motivi.

    per ora cmq due o tre occasioni sprecate con cappelle enormi in fase difensiva. a quel punto berenguer fa il terzino meglio di lui… non e’ difficile.

    se la roma lo vuola ancora che se lo prenda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robert - 5 mesi fa

    Questo ragazzo non è ne oca ne uccello . Non sa difendere ne attaccare.Praticamente non vale una cicca.Fino ad ora ha sempre fatto dei danni e i dirigenti si sono resi conto dopo anni che non vale una cicca.Il suo futuro è in serie C dove può ciampettare tranquillamente senza che nessuno lo rimproveri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vittoriogoli_135 - 5 mesi fa

    Credo che il nostro giovane prodotto della “cantera” purtroppo non sia un campione, però un discreto giocatore si e con un buon lavoro sui fondamentali potrebbe aiutarci e molto.
    Quindi,a mio parere, testa bassa e tanto lavoro ovviamente con noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Athletic - 5 mesi fa

    Delusione, tanti errori, chance sprecata… e poi? Le cavallette, la peste nera… vogliamo aggiungere altro? Che la sua prestazione non sia stata esaltante lo abbiamo visto tutti, ha sbagliato il tempo nel saltare da quel cross dalla destra, creando un potenziale pericolo, per il resto si è semplicemente visto poco, non ha inciso. Ma nell’ultima azione, quella palla che ha messo a Ljajic non è stata eccellente? L’anno scorso ha giocato la sua prima stagione in serie A, certamente ha fatto degli errori, certamente ha dimostrato che doveva crescere in fase difensiva (ma c’era la difesa a 4 di Miha, una specie di colabrodo), ma ha anche suscitato interesse da parte di Roma e Napoli. Ovviamente tutti coglioni, per avere un parere professionale basta chiedere ad alcuni tifosi del Toro, loro sì che ne sanno. Io rimarrò sempre basito davanti a certi giudizi impietosi dati ai giovani. E non parlo di opinioni, perchè espresse in modo educato tutte ci stanno, è legittimo pensare che un ragazzo non abbia la stoffa per sfondare. Parlo dei giudizi quasi umilianti, come leggo qui. Tiferete pure per la mia stessa squadra, ed io me ne vergogno: mi fate schifo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 5 mesi fa

      L’hai toccata morbida anche tu però…con quel “mi fate schifo”. Peccato, perché sul giudizio a Barreca sono d’accordo, per niente invece sulla lunga polemica offensiva..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 5 mesi fa

        L’ho scritto in un momento di nervoso, lo ammetto, ma sarei bugiardo se dicessi che mi dispiace. In generale non sopporto quelli storpiano i nomi dei giocatori del Toro, quelli che li insultano a volte pesantemente, e quando lo fanno nei confronti dei giovani, questo mi fa incazzare ancora di più. Invece, per concludere il discorso su Barreca, aggiungo che visto che quest’anno ha giocato poco o niente, a causa della pubalgia, è normale che alle prime partite giocate sia in difficoltà ed è altrettanto normale che quest’anno non sia cresciuto come tutti speravamo. Personalmente mi auguro possa farlo l’anno prossimo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 5 mesi fa

      Su Barreca sono positivo e ottimista anche io. Deve giocare, poi lui è un esterno e deve prendere gamba. Spero sia il nostro futuro insieme ad Edera e Bonifazi.
      Sul nervoso ti capisco ma a me invece infastidisce e stupisce quando qui ci si insulta allegramente solo per pareri diversi e addirittura si mette in discussione la fede granata.
      Io ad esempio non sono un grande fan di Cairo, ma non me la prendo con lui per ogni sconfitta e non mi sento meno tifoso del Toro di chi invece lo continua ad osannare come Salvatore della patria.
      Ciao
      Forza Toro!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Pimpa - 5 mesi fa

    Concordò nella sostanza della valutazione del giocatore,aggiungendo che i disastri peggiori li ha combinati da difensore.
    Lui però non è un difensore come non lo era Bruno Peres,o meglio,come difensore è ridicolo.
    Come centrocampista esterno è scarso.
    Quindi smettiamola con la storia del giocatore della primavera che deve giocare: se è scarso che cambi mestiere.
    Oppure teniamolo pure,sapendo però che va a ingrossare la pletora dei mezzi giocatori che abbiamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. FVCG-70 - 5 mesi fa

    Anche rischiando di prendermi molti pollici all’ingiù, credo che Barreca non sia il giocatore che speravamo fosse.
    Credo sia un appena discreto terzino, con qualche difficoltà a difendere e non troppo incisivo in attacco.
    Anche se quest’anno ha patito molto a causa della pubalgia, non credo lo si possa aspettare in eterno… Quando ha giocato ha sempre avuto molte incertezze, purtoppo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. silviot64 - 5 mesi fa

      Concordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy