Barreca SV, tra infortuni e prestazioni opache: nel 2018 serve una svolta

Barreca SV, tra infortuni e prestazioni opache: nel 2018 serve una svolta

Il Pagellone di TN / Il terzino granata colpito da numerosi infortuni, non ha reso come avrebbe potuto: con Mazzarri può avere un’altra chance

Una stagione cominciata male, quella di Antonio Barreca, che è andata anche peggiorando a causa dei numerosi infortuni che lo hanno colpito tra cui, l’ultimo, che si è rivelato essere una fastidiosa pubalgia. Ingiudicabile in queste sue prime partite della stagione 2017/2018, visto il suo pochissimo minutaggio: senza dubbio si attende il Barreca dello scorso anno, che aveva convinto Mihajlovic a puntare su di lui, quando il terzino aveva fornito sicurezze importanti condite da qualche errore che, per la sua giovane età, sono fisiologici.

Torino FC v UC Sampdoria - Serie A

Per quanto riguarda le sue apparizione di quest’anno, non c’è molto da commentare: solo 5 presenze, e tanta sfortuna. Dopo i problemi muscolari avuti nel periodo tra metà settembre e metà ottobre, che lo hanno costretto ad uno stop di circa un mese, è rientrato e la sua esperienza è stata molto negativa. Dopo i 25 minuti contro la Roma (partita poi persa 0-1), è stato protagonista nella gara contro la Fiorentina, terminata con un pesante passivo di 3-0, di un calcio di rigore procurato e di un cartellino rosso molto sfortunato. Il contatto in area fu davvero lieve, ma nonostante questo il direttore di gara fischiò il penalty in favore della Viola. Si può quindi dire che lo abbia anche colpito anche la sfortuna nel corso delle sue apparizioni. Negativa, invece, la sua partita contro l’Atalanta: anche a causa della sua condizione fisica non ottimale, ha fatto molta fatica sulla fascia sinistra, sostituendo l’infortunato Ansaldi.

LEGGI – Il Torino, la Roma e quei “no” dei granata per Baselli e Barreca

Quindi non è giudicabile in maniera oggettiva la sua prima parte di stagione, condizionata eccessivamente da infortuni e sfortuna. Nel suo 2018 il ragazzo ha come priorità quella di tornare in forma dal punto di vista fisico, per poter essere un’arma in più nello scacchiere di Walter Mazzarri, allenatore che avrà certamente voglia di testare questo giovane e promettente ragazzo arrivato dal vivaio del Torino.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13659615 - 1 settimana fa

    io confido in Antonio, ha fatto vedere buone cose ed è giovanissimo e persino del vivaio. Va sostenuto ma è normale, appena si riprende bisogna mettergli minuti nelle gambe e sostituti come Molinaro ed Ansaldi vanno più che bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13691363 - 2 settimane fa

    Dai Antonio che sei forte! La pubalgia è un problema fastidioso è abbastanza duraturo ma i tempi di recupero dovrebbero essere terminati e ora fai vedere ciò che vali, forza Barreca!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pimpa - 2 settimane fa

    È giudicabile,eccome se è giudicabile: assai negativamente è giudicabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 2 settimane fa

      quest’anno non è giudicabile. con la pubalgia nemmeno messi giocherebbe bene. inoltre non è un terzino puro, come per esempio un darmian. si è trovato a farlo e ha cercato di farlo al meglio, pur sbagliando molte diagonali. molinaro in questo è meglio. però è giovane e può migliorare molto, fermo restando che non è e non sarà mai un terzino classico

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 2 settimane fa

        È giudicabile allo stesso modo delle partite in cui ha giocato xke lo staff medico l’ha considerato abile ed arruolato
        Purtroppo nelle partite in cui è stato chiamato è stato abbondantemente sotto la sufficienza

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. renato - 2 settimane fa

    Penso che Barreca vada collocato in un ruolo più adatto alle sue caratteristiche, e cioè l’esterno di sinistra in un centrocampo a 5 o eventualmente a 4. Se viene utilizzato come terzino puro perde le sue caratteristiche migliori e viene soggetto ad errori che altrimenti non farebbe. Confido molto in Mazzarri a questo proposito perchè lo ricuperi pienamente: secondo me è uno dei giovani più forti in Italia in quel ruolo, cerchiamo di non bruciarlo perchè sarebbe un vero peccato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 2 settimane fa

      condivido. non è un terzino puro, ma all’occorrenza può farlo. meglio esterno in un centrocampo a 5, li potrebbe fare valere il suo pezzo forte che sono corsa e cross. difensivamente può crescere, anzi deve 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 2 settimane fa

      X fare il laterale di centrocampo dovrebbe essere in grado di saltare l’uomo.
      Tu gli hai MAI visto fare un dribbling?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. coach53 - 1 settimana fa

      Non salta l’uomo, non difende, di testa è sempre anticipato, le diagonali a lui sino sconosciute, ha solo corsa … insomma vale poco ovunque lo si metta. E se poi per far giocare lui si deve pure trovare il suo modulo, beh … siam ben messi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy