Baselli-Borja Valero, duello di qualità a centrocampo

Baselli-Borja Valero, duello di qualità a centrocampo

Il testa a testa / Anche se in zone diverse, i due si contenderanno la fascia mediana del campo: in campo punte che hanno solo bisogno del pallone giusto

Sarà un duello tutto classe e qualità, quello che andrà in scena tra poche ore sul prato del Franchi di Firenze, tra Daniele Baselli e Borja Valero: due tra i fari più luminosi delle due squadre, e in grado di trascinare i compagni, se nella giornata di grazia.

Peccato per il Torino che le giornate di grazia di Baselli, ultimamente, si siano diradate parecchio: al di là dell’astinenza da gol – importante, certo, ma mai decisiva per un centrocampista – sono proprio le giocate di fantasia che stanno venendo a mancare all’ex Atalanta, la cui fase calante, dopo un inizio straordinario, è andata a coincidere proprio e non casualmente con i risultati negativi del Torino. Poi i granata, nell’ultima settimana, si sono ripresi, anche e soprattutto grazie al ritorno di Immobile, mentre si attende che l’attenzione avversaria, concentrata negli ultimi mesi sempre sul 16, cambi obiettivo, permettendo alla mezz’ala di Manerbio di trovare più spazio e più libertà in mezzo al campo.

borja valero
Borja Valero applaude il suo pubblico

Davanti a sé, o poco lontano, Baselli si troverà davanti un giocatore che del raccordo tra centrocampo e attacco ha fatto un’arte e un’ispirazione per moltissimi altri calciatori: quel Borja Valero che dal suo arrivo a Firenze,nel 2012, ha fatto innamorare i tifosi viola con le sue giocate in mezzo al campo, ma non solo: nell’interessante schema tattico di Sousa, i due centrali di centrocampo – tra cui lo spagnolo – vanno a formare una sorta di quadrato magico con i due trequartisti, affollando il centro del campo per poter servire in alternativa o Kalinic in profondità o gli esterni sulle fasce ormai sguarnite. In questo quadrato, Valero è in grado sia di giocare più arretrato, sia di proporsi come uno dei due vertici alti, a ridosso dell’area di rigore, per poter sfruttare sia la sua abilità nel leggere la partita sia la sua ottima visione di gioco.

Un duello di qualità, che vincere potrebbe risultare decisivo ai fini del risultato e della prestazione: con Immobile e Belotti da una parte, e Kalinic dall’altra, i due attacchi dispongono di bocche di fuoco che hanno solo il bisogno di essere messe nelle condizioni di segnare. Baselli e Borja Valero, in questo senso, ma anche in molti altri, potrebbero dare una grande mano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy