Baselli-Bruno Fernandes, un face to face tra mezzali altalenanti

Baselli-Bruno Fernandes, un face to face tra mezzali altalenanti

Testa a testa / Stagione di luci ed ombre per entrambi i centrocampisti, che cercano riscatto e continuità in questo finale di campioanto

Baselli

La sfida di domani vedrà protagonista un testa a testa tutto da gustare: Daniele Baselli contro Bruno Fernandes. I due giocatori sono entrambi due mezzali, che, anche se in modo altalenante, hanno un ottimo fiuto del gol. Le caratteristiche offensive dei due sono molto simili, poiché sia il centrocampista granata e sia quello bianconero hanno delle ottime doti costruttive: non a caso il primo  ha siglato ben 2 assist, mentre il secondo 3. Le analogie tra i due non finiscono qui, esse si possono notare anche dal punto di vista realizzativo, poiché l’ex Atalanta ha segnato 4 reti e il giocatore portoghese 3.

Udinese Calcio v SSC Napoli - Serie A
Bruno Fernandes, centrocampista portoghese in forza all’Udinese

I due sono quindi molto simili in tutti gli aspetti, due giocatori che eseguono il loro cammino di crescita calcistica in modo parallelo, ma che si assomigliano più di quanto sembra, soprattutto dal punto di vista anagrafico, poiché tra di loro c’è una differenza d’età di soltanto due anni: Baselli è un classe 92′, mentre Fernandes un 94′. Questi due giocatori hanno dinanzi a loro un futuro a dir poco splendido, hanno preso ormai da tempo il treno del successo, il quale li porterà dritti nell’Olimpo degli dei, ovvero quel panorama calcistico che tutti i giocatori giovani sognano e che si può raggiungere soltanto a suon di duro lavoro e tanto sudore, caratteristiche e sacrifici che ai due non mancano affatto.

Baselli, Le formazioni ufficiali di Torino-Atalanta
Stagione altalenante per Daniele Baselli, al primo anno in granata

I due però sono antitetici dal punto di vista dei periodi di forma: Baselli ha avuto il suo exploit nelle prime cinque gare stagionali, quando ha realizzato le sue prime tre reti consecutive, mentre il portoghese ha raggiunto il picco nella seconda metà di stagione. Le due mezz’ale, nella gara di domani, avranno la possibilità di sfidarsi e di dare inizio ad un testa a testa che vedrà vincitore soltanto uno di loro. Questa gara non sarà importante tanto per la classifica, ma lo sarà invece per il futuro, ovvero in prospettiva della prossima stagione, quando le due squadre potranno riscattarsi da un’annata a dir poco pessima.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy