Belotti, dall’Atalanta all’Atalanta: un giocatore estremamente diverso

Belotti, dall’Atalanta all’Atalanta: un giocatore estremamente diverso

Focus On / L’attaccante granata è passato da non riuscire a segnare ad essere molto concreto sotto porta, diventando il miglior marcatore del Torino

Belotti

Il Torino sta per affrontare il suo prossimo avversario, l’Atalanta, cercando di dare continuità alla vittoria contro l’Inter, che è arrivata sul campo difficile di San Siro, soprattutto per ritrovare la vittoria casalinga che manca dal 16 gennaio. Per riuscire ad ottenere questo importante risultato, che darebbe anche una boccata d’ossigeno alla classifica, in campo ci sarà (salvo imprevisti) il miglior attaccante del Torino, Andrea Belotti che, con i suoi nove gol in campionato è diventato il capocannoniere granata: questo risultato è arrivato dopo una parabola del giocatore molto interessante. Egli è passato dal creare molto ma segnare poco (addirittura nulla nelle prime giornate), all’essere ultra concreto sotto porta.

DALL’ATALANTA… – Andrea Belotti venne schierato anche nel match di andata contro la squadra bergamasca, che il Torino vinse anche 1-0 ritrovando la vittoria dopo due mesi di astinenza: in quella partita il numero 9 ebbe una grande quantità di occasioni per sbloccarsi ed andare in gol, consolidando il risultato che fu anche stretto ai granata. Tuttavia, nonostante i ripetuti tentativi, non riuscì ad insaccare il pallone, facendo anche venire qualche dubbio sull’acquisto dell’attaccante ex Palermo: non passò molto tempo prima della sua prima rete con la maglia del Toro, anzi, fu proprio nella partita successiva, contro il Bologna, con un gol anche di ottima fattura. Da lì in poi è sbocciato un talento…

pausa
Andrea Belotti ha anche segnato alla Juventus, su rigore, interrompendo il record di imbattibilità del portiere bianconero

…ALL’ATALANTA – Adesso c’è di nuovo l’Atalanta, e Belotti arriva al match con tutt’altro umore rispetto all’andata, essendo andato in rete per ben nove volte. Nella partita di domenica potrà sfondare il muro della doppia cifra, magari regalando la vittoria al Torino, soprattutto dopo aver deciso la sfida di San Siro con un tiro dal dischetto impeccabile. Gli ultimi due gol di Belotti sono arrivati da un calcio dagli undici metri, certo, ma l’aiuto e il supporto che il numero 9 fornisce alla squadra è davvero molto grande; in queste ultime partite dovrà sostituirsi a Ciro Immobile e, per ora, sembra riuscirci alquanto bene. La partita contro l’Atalanta sarà per lui un test assai importante, per riuscire, magari, a ritrovare anche il gol su azione, facendosi perdonare gli errori dell’andata.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy