Belotti ha bisogno di Zaza: sono suoi gli ultimi due assist per il Gallo

Belotti ha bisogno di Zaza: sono suoi gli ultimi due assist per il Gallo

Focus on / Il lavoro dell’attaccante lucano alleggerisce quello del Gallo

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Contro il Chievo, Andrea Belotti ha segnato un goal importantissimo sia a livello personale che di squadra. Innanzitutto quel bolide da fuori area ha permesso di sbloccare una partita che si stava facendo complicata e poi è stato il primo goal del 2019 del capitano granata. L’ultima rete su azione risale al pareggio contro il Sassuolo del 22 dicembre e ha un fattore in comune con quella segnata domenica scorsa: Simone Zaza. Le ultime due volte in cui il Gallo ha cantato su azione sono state entrambe su assist dell’attaccante di Policoro.

INTESA – Se ad inizio campionato si parlava di un’intesa che stentava a decollare, ora sembra che Belotti riesca ad esprimersi meglio con Zaza che non con Falque. Nonostante lo spagnolo sia più rifinitore rispetto al numero 11 del Toro, ha fornito un solo assist (2ª giornata, Inter-Torino) al capitano granata. L’ingresso di Zaza contro il Chievo ha dato linfa vitale alla squadra e soprattutto al Gallo: giocare con due punte di peso, permette a Belotti di avere un difensore in meno in marcatura.

ARTIGLIERIA – Anche Mazzarri ha fatto queste valutazioni, soprattutto in vista del tipo di partita che il Toro affronterà domani. Per mettere in difficoltà il bunker ciociaro guidato da due difensori fisici come Goldaniga e Salamon servono due pesi massimi. Infatti, pur con la consueta pretattica, l’idea del tecnico (confermata in conferenza) è quella di schierare l’artiglieria pesante: “È chiaro che lui dopo domenica ha scalato delle posizioni importanti”.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 1 settimana fa

    Belotti ha bisogno di un compagno di attacco. Iago tende sempre ad allargarsi e/o ad arretrare sulla linea di metà campo e lo lascia nella morsa di due o tre difensori.
    Quindi o si gioca con due punte di ruolo oppure la punta deve essere supportata da due trequartisti / esterni come i due spagnoli o Parigini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 1 settimana fa

      Condivido di brutto la tua analisi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. jimmy - 1 settimana fa

      Analisi perfetta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ToroMeite - 1 settimana fa

      Pure io concordo.
      A Frosinone io inizieri con i due trequartisti e piú cross/assist per Belotti, che ne riceve troppo pochi a partita. Zaza lo terrei come opzione per cambiare l’inerzia della gara in corso, vedi proprio ultima col Chievo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy