Belotti, la rovesciata è un altro capolavoro: i 5 gol più belli al Torino

Belotti, la rovesciata è un altro capolavoro: i 5 gol più belli al Torino

I gol / Frosinone, Chievo, Sassuolo e non solo: Belotti e le 5 più belle prodezze in granata

di Nicolò Muggianu

BELOTTI-FROSINONE

FROSINONE, ITALY - MARCH 10: Andrea Belotti of Torino FC celebrates the victory after the Serie A match between Frosinone Calcio and Torino FC at Stadio Benito Stirpe on March 10, 2019 in Frosinone, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)
FROSINONE, ITALY – MARCH 10: Andrea Belotti of Torino FC celebrates the victory after the Serie A match between Frosinone Calcio and Torino FC at Stadio Benito Stirpe on March 10, 2019 in Frosinone, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

57 gol in Serie A con la maglia del Torino, 64 complessivi messi a segno nelle 4 stagioni passate in granata. I numeri proiettano Andrea Belotti nella storia del Torino: quattro stagioni consecutive in doppia cifra, al pari di icone del calibro di Graziani, Rossetti e Libonatti. Meglio di lui soltanto Gabetto, Mazzola, Baloncieri e Pulici.

Le giocate oltre ai numeri. Già perché se di per sé i gol non sono una novità, la rovesciata valsa il definitivo 1-2 contro il Frosinone è una vera e propria prodezza balistica; che entra di diritto nella top 5 dei gol più belli di Belotti con la maglia del Torino. Un gesto tecnico da tre punti: sponda di Aina e rovesciata a superare Sportiello con un tempo di reazione da vero funambolo. Una vera magia, tutt’altro che isolata.

30 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. fabio.tesei6_13657766 - 2 mesi fa

    Il gol più bello? Per me quando fa goal Belotti ogni volta è il goal più bello anche da un centimetro dalla porta. Sono pazzamente innamorato di questo calciatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14153144 - 2 mesi fa

    Andare in Europa vuol dire introiti superiori…premi,tv,sponsor,biglietteria e quant’altro…se vai in Europa la base di squadra già c’è L hai..bastano pochi innesti che puoi tranquillamente fare senza svenarti ne vendere i gioielli di famiglia…per quanto riguarda il Gallo lui è la nostra bandiera e capitano…lui ha vissuto in prima persona le parabole dei vari immobile,cerci,glik,zappacosta,maksimovic,ogbonna e di tutti quelli che per volontà propria o esigenze di bilancio son partiti ma che tornerebbero al toro di corsa….meglio simbolo del toro in tutto e per tutto che giocatore da in altra parte dove alla prima sbavatura viene messo in discussione…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

      Bravo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ciccio76 - 2 mesi fa

    Appena arrivò dal Palermo rividi nelle sue movenze , nella sua grinta , caparbietà/generosità il Ciccio Graziani dei tempi d’oro. Certo tecnicamente deve e può migliorare ma incarna l’essenza granata. Io non voto il gol più bello mi basta che segni ancora molto e sempre nel Toro. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

    Lo sapevo che sarei stato frainteso.
    Non posso neanche per un attimo pensare di vendere Belotti. Per me è un grande uomo e un grande calciatore. Un idolo per me e un esempio di calciatore per i miei figli. Un esempio di intelligenza, altruismo e dedizione. Come dicevo si tratta di affezione umana oltre che calcistica.
    Il mio post era riferito al fatto che se dovessimo raggiungere un traguardo importante bisogna avere una squadra di 22-24 giocatori buoni per fare tre competizioni. Se il Gallo a fine campionato finisce con 15-18 reti e si presente qualcuno con 70-80 milioni (che li vale tutti) e un contratto da 6 milioni per due anni? Io direi 100, 1000 volte: NO! per favore ti prego NO, a qualunque costo e mai. E spero sempre che lui voglia restare per consolidare quello che è: un simbolo.
    Allora la società gli rinnova e aumenta l’ingaggio. Perfetto. Ma la squadra la devi fare. Alternative: vendi Zaza e ti manca un centravanti, vendi Lago e ti manca l’attaccante esterno, vendi Baselli e devi prendere un centrocampista.
    Ok, perfetto allora non vendiamo nessuno. Ma avremmo rosa corta e comunque almeno un terzino buono e un centrocampista offensivo sempre mancanti che è vero però potremmo acquistare con i 20 milioni di Niang e Ljiaic.
    Ma la squadra cambierebbe poco di livello generale.
    Certo che allora bisogna ragionare anche su cosa passa per la testa alla società al pensiero di avere 100 milioni in mano a Giugno… In effetti l’alternativa ci sarebbe ed è quella che auspico: Cairo tiene Belotti, prende i 20 milioni di Niang e Ljiajc, ne mette altri 30 a debito investendo seriamente e fa una squadra per competere senza problemi per il 4-7 posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni (CAIROVATTENE) - 2 mesi fa

      Dipende se tdg rimane. Se rimane Iago parte, lui gioca bene solo da esterno alto e tdg non ha quel gioco. Zaza può anche andare a patto che prendano uno veloce al posto suo. Meite e Baselli al prezzo di 2×1 buono anche domani, questi sono. Se arriva Pereyra (sperando non gli faccia fare la fine di Soriano) e una riserva decente a metà ne possiamo fare a meno senza problemi. Ci va un esterno vero al posto di Desi. Aina e Ansaldi possono giocare a dx o sx, ma mentre il primo è un vero titolare, il secondo ho dubbi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Vanni (CAIROVATTENE) - 2 mesi fa

        Ansaldi no Aina

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

        squadra corta rimane

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Madama_granata - 2 mesi fa

    Spero che Belotti rimanga con noi a lungo.
    Vorrei che il nostro attuale Capitano, diventasse la “nostra Bandiera”.
    Figura, quella della “bandiera”, ormai quasi scomparsa nel calcio moderno, ma, secondo me, rappresentativa della nostra squadra, che non è mai stata, e non è, una “squadra qualunque”.
    Distinguerci dagli altri fa sicuramente parte dell’ “Orgoglio Granata”.
    Il connubio
    Torino Calcio-Belotti mi sembra perfetto.
    Grinta, cuore, capacità di soffrire, resistenza nel subire falli (spesso anche botte) dagli avversari, sprone ed esempio per i compagni: questo in campo.
    Come uomo: mai una polemica, una protesta, un pettegolezzo: cambiano gli allenatori, ma Belotti rimane il “faro” del Toro!
    Ora, poi, che ha ripreso a fare gol a ripetizione..
    Beh, non ne possiamo proprio fare a meno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ardi - 2 mesi fa

    Se andate a vedere ho sempre difeso il gallo anche quando non cantava soprattutto quest’anno perché ha sempre fatto reparto da solo e si è sempre speso più di tutti per la maglia anche a discapito della sua carriera. Per me bisogna dargli uno stipendio da top player e farne la nostra bandiera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Kieft - 2 mesi fa

    Belotti e immobile sono i più forti attaccanti che ho visto al toro , io sono del 76, molto meglio di Bianchi e Ferrante da molti osannati e sopravalutati …immensamente meglio di tutti gli altri ….però quando giocano male …..ed è capitato è stato giusto sottolinearlo ….belotti tecnicamente non è eccelso …e se gioca in fascia questo è più evidente …se sta in mezzo all attacco si nota meno perché lui è fortissimo ad anticipare il difensore ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 2 mesi fa

      Ho adorato anche cerci ……perché anche se un caratteraccio e magari svogliato ha tecnica abbinata a velocità che è un connubio che mi fa impazzire unite ad un tiro forte e preciso ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Vanni (CAIROVATTENE) - 2 mesi fa

    Uno come Belotti era una vita che non si vedeva al Toro. Mai capito chi lo critica. Ha una potenza fisica alla Vieri e come lui magari non riesce a fare cose semplici. Ricordate che con Ljajic faceva anche scambi nello stretto che ora non fa perché non ha nessuno che parli la sua lingua. C’è solo da sperare che rimanga qui. Io già 2 anni fa ho detto che se rimaneva bisognava fargli una statua al Fila. In squadre più importanti guadagnerebbe minimo il doppio che qui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

    Mai permesso di criticare il Gallo, neanche nei momenti più difficili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13814870 - 2 mesi fa

    meno male che io mai stata fra i suoi detrattori…Anzi. ..ho paura che mi sono affezionata troppo al Gallo…visto che potrebbe essere mio nipote e ho paura che ci rimarrei esageratamente male se se ne andasse dal Toro. Grande Andrea…ultimamente Grandissimo!!!! Grazie x le gioie che ci dai….ma Grazie anxhe ai tuoi compagni come è giusto dire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

      Affezionato è proprio il termine giusto. Ma se vogliamo rinforzare per l’Europa qualora ci arrivassimo dove prenderemmo le risorse?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Vanni (CAIROVATTENE) - 2 mesi fa

        Bravo. Vendi il Gallo x rinforzare la squadra che fa un reparto da solo. Ma piuttosto vendi i Meite, i Baselli, vendi Iago piuttosto (tanto per tdg è un peso) vendi Zaza. Con quei 50 milioni non trovi dei centrocampisti veri che innalzino il livello tecnico? Da li trovi i soldi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Madama_granata - 2 mesi fa

        Se rinforzassimo il centrocampo, ma (spero proprio di no!) vendessimo Belotti, allora saremmo poi carenti in attacco!
        Per me portiere, difesa e Capitano non si devono toccare.
        Per migliorare, dovremo rivolgendoci altrove per trovare le risorse.
        Altrimenti, meglio rimanere così!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

        Lo sapevo che sarei stato frainteso.
        Non posso neanche per un attimo pensare di vendere Belotti. Per me è un grande uomo e un grande calciatore. Un idolo per me e un esempio di calciatore per i miei figli. Un esempio di intelligenza, altruismo e dedizione. Come dicevo si tratta di affezione umana oltre che calcistica.
        Il mio post era riferito al fatto che se dovessimo raggiungere un traguardo importante bisogna avere una squadra di 22-24 giocatori buoni per fare tre competizioni. Se il Gallo a fine campionato finisce con 15-18 reti e si presente qualcuno con 70-80 milioni (che li vale tutti) e un contratto da 6 milioni per due anni? Io direi 100, 1000 volte: NO! per favore ti prego NO, a qualunque costo e mai. E spero sempre che lui voglia restare per consolidare quello che è: un simbolo.
        Allora la società gli rinnova e aumenta l’ingaggio. Perfetto. Ma la squadra la devi fare. Alternative: vendi Zaza e ti manca un centravanti, vendi Lago e ti manca l’attaccante esterno, vendi Baselli e devi prendere un centrocampista.
        Ok, perfetto allora non vendiamo nessuno. Ma avremmo rosa corta e comunque almeno un terzino buono e un centrocampista offensivo sempre mancanti che è vero però potremmo acquistare con i 20 milioni di Niang e Ljiaic.
        Ma la squadra cambierebbe poco di livello generale.
        Certo che allora bisogna ragionare anche su cosa passa per la testa alla società al pensiero di avere 100 milioni in mano a Giugno… In effetti l’alternativa ci sarebbe ed è quella che auspico: Cairo tiene Belotti, prende i 20 milioni di Niang e Ljiajc, ne mette altri 30 a debito investendo seriamente e fa una squadra per competere senza problemi per il 4-7 posto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Giustoro - 2 mesi fa

    Fa piacere leggere i vostri commenti entusiasti.
    Però fino a meno di un mese fa erano tantissimi a dire che era un bidone, che era meglio se fosse stato venduto, ecc…

    Dalal mia posso dire che sin dall’inizio del campionato, quando non faceva gol se non su rigore, avevo pronosticato un 20 gol.
    Non so se li farà, ma è sulla buona strada, considerato che per tutto il campionato ha dovuto fare il boia e l’impiccato, tra attacco (poco) e difesa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

      Mai permesso di criticare il Gallo, neanche nei momenti più difficili.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. GlennGould - 2 mesi fa

      Belotti è stato criticato, e anche a volte malamente, da coloro che appartengono alla categoria maicontenti.
      Alcuni dei quali anche oggi non sono soddisfatti, e non sarebbero soddisfatti se arrivassimo in Champions, perché avremmo avuto culo, Mazzarri è un testadighisa e Cairo il peggior presidente della storia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Vanni (CAIROVATTENE) - 2 mesi fa

        Io del Toro di Cairo attuale non sono contento, ma se avessimo altri 2 Belotti, ognuno nel proprio ruolo, lotteremmo col Napoli. Naturalmente con altro allenatore, questo sa fare solo una cosa: non prenderle.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Madama_granata - 2 mesi fa

        Condivido: parole giuste e sagge.
        Basta lasciarli sfogare: evidentemente serve loro x scaricare la rabbia che scaturisce dalle amarezze della vita!
        In questo caso il livore diventa “terapeutico”!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 2 mesi fa

          Condivido con Glenn Gould, ovviamente

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

    La rovesciata con il Sassuolo è incredibile! Altro che Ronaldo S.p.A. Il cross è forte e da 35metri. Provate ad immaginare di fare il gesto. Notare che per abbassare la palla la gamba destra viene lasciata morbida. Una cosa così non è da tutti. Poi lui segna con entrambi i piedi oltre che di testa. Nessuno mi toglie dalla testa che in una squadra che gli fornisce 5 6 palloni buoni, Belotti farebbe 2 gol a partita. Speriamo rimanga per sempre! Mio figlio ha la maglia 9 e quando segna la cresta sul capo. Ha 8 anni! Io alla sua età avevo Puliciclone. Che bellezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Toro - 2 mesi fa

      Grazie, leggere il tuo commento mi ha messo i brividi perché capisco perfettamente cosa vuol dire vedere un bambino con la mano sulla fronte per fare la cresta del Gallo! Gli idoli dei bambini non sono solo i ronaldo o i Messi l’idolo dei bimbi granata è il Gallo, anche e soprattutto per questo spero resti da noi ancora per molto tempo.
      Passando al goal, che dire, la rovesciata contro il Sassuolo è stata pazzesca!!! C’era tutto in quel gesto tecnico: forza, potenza, tecnica, determinazione, astuzia.. Goal bellissimo da far vedere e rivedere alle scuole calcio.. Da mettere come immagine dei pacchetti delle figurine panini..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Maroso - 2 mesi fa

    Tutti bellissimi quei goal ma i due in rovesciata hanno qualcosa in più, non solo la tecnica e la spettacolarità, ma la pazzia (come dice Dr. Cassardo), l’intuizione dico io, la possibilità di immaginare in un attimo quella prodezza e saperla realizzare. Questo è Gallo Belotti!
    Il capitano Belotti, invece, è quello che guida la squadra nel corso di tante partite, ed è soprattutto colui che legge i nomi degli eroi di Superga.
    Sempre in trasferta….
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. GlennGould - 2 mesi fa

    Meno male che in panchina abbiamo Mazzarri e non lo stilista della nazionale (chiamarlo ct sarebbe un insulto per i ct), perché se no avremmo Grifo al posto del Gallo.
    Per chi non lo sapesse, Grifo è un panchinaro di una squadra del campionato tedesco, che lo stilista barra pr convoca fisso in nazionale.
    E non è una supercazzola, giuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Garnet Bull - 2 mesi fa

    Quando un giocatore è forte, c’è poco da dire, fa gol, questo è il caso di belotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy