Belotti, ogni giornata un record: ora è nell’Olimpo dei 25 gol

Belotti, ogni giornata un record: ora è nell’Olimpo dei 25 gol

Negli ultimi 50 anni, solo Signori, Totti, Toni e Di Natale erano riusciti a raggiungere quota 25

7 commenti

Ogni settimana, con cadenza regolare, ci troviamo a confrontarci con i numeri da record di Andrea Belotti, ancora in cima alla classifica cannonieri in coabitazione con Dzeko, e sempre più uomo totale di questa squadra: sono 13 gol in questo 2017, di destro, di sinistro e di testa per lui non fa differenza. Ma con la rete di ieri, contro il Crotone, il Gallo ha aggiunto un nuovo record al suo bottino stagionale: il classe ’93, infatti, è il quinto italiano – dal 1962 ad oggi – ad esser riuscito a segnare almeno 25 gol in Serie A, dopo Signori, Totti, Toni e Di Natale.

TURIN, ITALY - APRIL 15: Andrea Belotti of FC Torino salutes at the end of the Serie A match between FC Torino and FC Crotone at Stadio Olimpico di Torino on April 15, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – APRIL 15: Andrea Belotti of FC Torino salutes at the end of the Serie A match between FC Torino and FC Crotone at Stadio Olimpico di Torino on April 15, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Questa volta la rete è arrivata su calcio di rigore, guadagnato dopo una sgroppata di quasi 40 metri palla al piede: il contributo offerto dal numero 9 è totale, ed è senza dubbio l’unico tra i granata di Mihajlovic ad aver mantenuto costante la qualità delle proprie prestazioni. Contro il Crotone Belotti si è confermato una volta di più giocatore completo, difendendo come il primo dei difensori, e attaccando – con e senza palla – senza risparmiarsi, e solamente un Cordaz in formato super gli ha negato in almeno due occasioni la gioia del gol, nel primo tempo.

Quando mancano 6 giornate la termine del campionato, Belotti ha già bruciato ogni record, e dopo essere diventato – dopo Shevhcenko – l’unico Under 24 ad aver segnato più di 20 gol in Serie A, ora si trova anche nell’Olimpo dei bomber italiani, insieme a giganti come Totti, Di Natale, Signori e Toni. Il futuro sorride a Belotti, ma è il presente – che conta più di ogni altra cosa – a vederlo protagonista ogni giornata. E non c’è nulla che conti di più, per lui, e per questo Toro.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ikhnos - 8 mesi fa

    Dzeko continua a fare goal davanti alla linea della porta…non ricordo quanti ma tantissimi. Belotti invece spesso e volentieri se li deve sudare. Insomma tra i due oltre al supporto tecnico della squadra che a Dzeko, c’è un abisso con Belotti che deve arrangiarsi spesse volte da solo. GRANDE GRANDISSIMO BELOTTI 1

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. daunavitagranata51 - 8 mesi fa

    ,,,,,,,,,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. daunavitagranata51 - 8 mesi fa

    speriamo solo di poter tifare Andrea anche la prossima stagione, ma la vedo dura molto dura

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 8 mesi fa

    Il Gallo è un giocatore da Champions, è persino troppo forte per la serie A di questi tempi.
    La cosa preoccupa, perché sarà difficile tenerlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Nick - 8 mesi fa

    La cosa più importante è che si sia sbloccato su rigore ormai diventato una chimera. Il resto non fa neanche più notizia vista la regolarità. È al pari di dzeko solo per i numeri ma è superiore a lui che segna giocando in una squadra tecnicamente superiore alla nostra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. magnetic00 - 8 mesi fa

      dzeko è uomo d’area, il gallo è molto più completo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Nick - 8 mesi fa

        Sono d’accordo. Abbiamo un gallociclone.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy