Benassi, voto 6: tra buone prestazioni ed errori rimandato il salto di qualità

Benassi, voto 6: tra buone prestazioni ed errori rimandato il salto di qualità

Il Pagellone di fine stagione 2014-15 / Tre gol segnati, ma manca ancora la piena maturità. Il rosso di San Pietroburgo ne è l’esempio

Commenta per primo!

Marco Benassi è uno di quei giocatori che dividono; nel Torino di quest’anno forse solo Daniele Padelli ha ricevuto giudizi più discordanti da parte di opinione pubblica e tifosi granata: c’è che dice che possa essere il futuro del centrocampo del Toro per i prossimi anni e chi invece è convinto che sia troppo acerbo e non ancora pronto per calcare quei palcoscenici sui quali si è venuto a trovare quest’anno. Nel dibattito entra anche la sua giovane età (è un classe ’94, compirà 21 anni l’8 settembre), deve essere un investimento per il futuro oppure il suo livello non crescerà più, restando quello di questa stagione?

Benassi e Glik contendono il pallone ad Okaka in Torino-Sampdoria (foto Dreosti)

Di sicuro l’annata è stata ricca di luci e ombre. Pesano in positivo i tre gol segnati, contro il Cesena all’andata e al ritorno e contro l’Udinese, e la qualità mostrata a centrocampo in diverse occasione: niente a che vedere con i maestri del ruolo, beninteso, ma per una mediana come quella del Torino, non particolarmente brillante in quanto a qualità tecnica, il suo inserimento sicuramente male non ha fatto. D’altro canto però ci sono diversi errori, anche importanti, sparsi come fastidiose briciole lungo tutto il cammino stagionale, errori che hanno fatto dubitare non pochi tifosi di lui. Si va dalla palla persa nel derby di andata, dalla quale è nato il gol di Pirlo, alla dormita sul terzo gol del Milan a San Siro con El Shaarawy che sfreccia davanti a lui e Peres inerti, passando per l’espulsione rimediata a San Pietroburgo dopo appena 28′, la vera svolta europea (in negativo) per il Torino. Insomma margini per migliorare ce ne sono e non pochi, ma se Ventura si fida così tanto di questo giovane ragazzo tanto da puntare i piedi per farlo restaste in granata sicuramente avrà i suoi motivi.

SERIE A

PRESENZE: 25

MINUTI GIOCATI: 1356

GOL: 3

 

EUROPA LEAGUE

PRESENZE: 9

MINUTI GIOCATI: 569

GOL: –

 

PRELIMINARI EUROPA LEAGUE

PRESENZE: 2

MINUTI GIOCATI: 107

GOL: –

 

COPPA ITALIA

PRESENZE: –

MINUTI GIOCATI: –

GOL: –

 

TOTALE

PRESENZE: 37

MINUTI GIOCATI: 2055

GOL: 3

 

VOTO: 6

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy