Benevento-Torino 0-1, Baroni: “Non saremmo stati contenti del pari”

Benevento-Torino 0-1, Baroni: “Non saremmo stati contenti del pari”

Il tecnico sannita commenta così la sfida del Vigorito, persa in extremis dal suo Benevento

5 commenti

Al termine della gara (qui il commento e qui le pagelle), il tecnico del Benevento Marco Baroni commenta così la sfida del Vigorito contro il Torino ai microfoni di Sky e poi in conferenza stampa: “Una bella prova, ma non sufficiente a togliere lo zero dalla classifica. Quindi non va bene. E’ una sconfitta che fa più male delle altre. Ci sono state tante situazioni in cui abbiamo sbagliato l’ultimo passaggio, quello che avrebbe mandato in porta il compagno. Doloroso uscire così da una partita in cui non saremmo stati contenti del pari. Abbiamo perso la partita al 93′ su una situazione evitabile, perchè Ljajic ha dato una grande palla ma noi dovevamo agire diversamente. Ora non dobbiamo perdere entusiasmo, perchè questa squadra deve fare questo calcio”.

Ancora Baroni: “Si può sempre attaccare, ma dobbiamo anche saper ripiegare. La marcia è una sola – andiamo sempre troppo forte. La cosa più importante è che non dobbiamo perdere entusiasmo, abbiamo impattato con delle belle partite – e quando una neopromossa fa bene e non raccoglie punti poi si rischia di perdere entusiasmo”

Baroni prosegue: “Lo scorso anno ci sono state squadre che si sono salvate perdendo 22 gare. E’ vero che arrivano sconfitte immeritate come queste, ma non dobbiamo perdere entusiasmo e credere in quello che facciamo. A me non piace prendere i complimenti, ma i punti: la fortuna dobbiamo essere noi, la palla di Ljajic andava gestita meglio per poi non uscire con una sconfitta così. Quando capiamo questo possiamo fare il salto in avanti. Possiamo giocarcela con squadre superiori. La squadra è stata intensa, tante azioni, ma non basta”

Infine il tecnico: “I nuovi? Oggi era facile, perché ci sono giocatori come Lazaar che sono arrivati tardi e han svolto differenziato. Molto bene Antei, Iemmello e Memushaj. Tutto sommato dobbiamo stringere i denti, recuperare tutti. Anche Lazaar quando è entrato mi è piaciuto. Ciciretti e D’Alessandro? E’ mancata forse la giocata determinante. Abbiamo limitato Belotti, Ljajic non ha fatto grandi cose ma ha fatto un passaggio straordinario e han fatto gol. Noi abbiamo fatto bene, è mancata la giocata importante che questo campionato ti chiede, se no diventa dura. Dobbiamo trovare le giocate determinate, per ora ci è mancato questo in queste tre gare”

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 2 settimane fa

    Mah, non ho la sfera di cristallo ma il Benevento secondo me tornerà dritto in serie B.
    Troppo arruffoni, corrono come dei pazzi senza combinare nulla.
    3 partite: 0 punti.
    Inoltre oggi secondo me c’erano un paio di doppi cartellini , che l’arbitro non visto o non ha voluto sanzionare.
    Vedremo, ma penso che nonostante i buoni propositi espressi dal Mister, la strada, anzi l’autostrada l’abbiano già imboccata.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 2 settimane fa

      Pensa che se non era x Sirigu uscivamo sconfitti. Brutto Torino. E con gli infortuni di Obi e Acquah so cazzi amari a centrocampo. Si sapeva che Obi e fragile e non aver preso Donsah o altro sostituto è grave.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 2 settimane fa

        Con i se non si va da nessuna parte.
        Oggi abbiamo vinto, e tanto mi basta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. dbGranata - 2 settimane fa

        10 minuti di applausi per Alberto Fava. Quando leggo questi commenti mi viene da chiedere: ma Sirigu non fa parte della squadra? No, perché quando Padelli cappellava e perdevamo partite solo per colpa sua non è che era una sconfitta meno sconfitta. Abbiamo vinto una partita brutta, difficile per molti motivi e non sempre giocata al meglio. Le squadre forti vincono sempre, anche quando giocano male, stop.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 2 settimane fa

          è proprio cosi! capisco quando uno perde una partita per un’irregolarità, un rigore inventato o perchè ha preso 3 pali… ma nell’ambito di una partita equilibrata, chi ha la giocata vincente si porta a casa il risultato, che sia l’attaccante a farla o il portiere. Fare punti quando non si gioca bene è una gran cosa, come non prendere goal… abbiamo passato tutta l’estate a ricordarci dei 66 goal subiti l’anno scorso… cerchiamo di vedere anche il lato positivo delle cose… poi spero che domenica il Toro giochi meglio e vinca e convinca…

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy