Benfica-Torino: ottime risposte sui rigori, sopratutto dai giovani

Benfica-Torino: ottime risposte sui rigori, sopratutto dai giovani

Granata impeccabili sui penalty, Boyè e Aramu stupiscono positivamente

Aramu

Dopo anni il Torino si ritrova uno specialista sulle punizioni che è Adem Ljajic che ieri ha segnato un gol su punizione che ha lasciato a bocca aperta tutto lo stadio Da Luz e che ha permesso ai granata di procedere con i calci di rigore che poi hanno portato alla vittoria della Eusebio Cup. Il Toro dagli undici metri non sbaglia un penalty mettendone a segno 6 su 6, quindi oltre ad avere uno specialista sulle punizioni la squadra granata per questa stagione sembra poter contare su degli ottimi rigoristi.

I granata si sono ritrovati in una cornice di oltre 45 mile portoghesi, in uno stadio maestoso come il Da Luz contro una squadra che gioca la Champions ed è campione di Portogallo a tirare i penalty ed hanno mantenuto sangue freddo riuscendo a battere dei rigori magistrali e senza troppe esitazioni. Senza tralasciare il fatto che di fronte i giocatori del Toro avevano un portiere che con l’Inter ha vinto tutto: Julio Cesar che è un abilissimo para rigori.
Non era semplice mantenere la calma e procedere alla realizzazione sopratutto per i più giovani. Aramu e Boye sono stati molto bravi per la loro giovane età, il primo è riuscito a spiazzare portiere battendo il rigore nell’angolino basso mentre il secondo ha battuto anche lui un ottimo penalty: palla a destra e portiere a sinistra. A completare il quadro ci sono anche i rigori andati a buon fine di Baselli, Martinez, Maxi Lopez e Gaston Silva.

L’anno scorso proprio la squadra di Ventura hanno perso sei potenziali punti in campionato per colpa di due calci di rigori. Il primo da Maxi Lopez nel finale della sfida contro il Carpi mentre il secondo da Immobile contro la Lazio. Ovviamente si trattava di un amichevole quella di ieri ma la tranquillità con la quale i granata si sono presentati sul dischetto è segno che Mihajlovic ha lavorato anche sulla testa dei giocatori, inoltre, l’ambiente è molto più disteso, quindi, i presupposti per una stagione importante e…. Senza sbagliare rigori, ci sono tutti!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy