Bentornato mister Mazzarri: ora le mosse per migliorare il Toro

Bentornato mister Mazzarri: ora le mosse per migliorare il Toro

Editoriale / Il peggio è passato, ora è tempo di tornare al lavoro con il sorriso

di Nicolò Muggianu

Una notizia che ha fatto preoccupare un po’ tutti. Un “malore”, senza ulteriori dettagli. Poi gli esami, le rassicurazioni e, ieri pomeriggio, il tanto atteso ritorno in campo: bentornato Mister Walter Mazzarri, ci aveva fatto preoccupare. Un sentimento che in questi giorni ha accompagnato tutti i tifosi del Torino e non solo. Sono arrivate tante testimonianze d’affetto, molte delle quali da ambienti extra-Toro. Vuol dire che un po’ di umanità è rimasta, anche nel calcio.

Siamo contenti di riaverla con noi, Mister. Ora l’auspicio è, dopo aver lasciato il peggio alle spalle, quello di rivederla in campo più carico e voglioso di prima. Già a partire dalla prossima partita di campionato contro il Genoa. La sua è senza dubbio una presenza importante per la squadra, che si appresta ad affrontare un trittico di fuoco nelle prossime partite di campionato: Genoa, Milan e Juventus. Serve fare il maggior numero di punti possibile per mantenere intatte le ambizioni europee, ma soprattutto serve migliorare ancora sotto tanti punti di vista.

A partire dall’attacco: troppi pochi gol realizzati (17 in 13 giornate, soltanto il Parma ha fatto meglio tra le squadre che precedono in classifica), ma soprattutto una sempre più evidente scarsità in termini di pericolosità offensiva. Gli avversari ormai lo hanno capito: raddoppiando con continuità Iago Falque, l’attacco si spegne. Perché allora non provare a cambiare, magari dall’inizio, e aggiungere qualche arma offensiva in più (Zaza o Parigini ad esempio)? Con due obiettivi principali: tornare a vincere e fare dell’Olimpico Grande Torino uno dei punti di forza della squadra, ma anche valorizzare al meglio Belotti che solo con l’ingresso di Zaza ha avuto modo di rendersi pericoloso contro il Cagliari. Insomma, cambiare qualcosa per provare a dare una “svolta” alla squadra.

Una squadra che ha dimostrato di avere ancora qualche limite caratteriale: quando con una vittoria si può fare un salto di qualità spesso viene il “braccino”. Quello che si è visto nelle ultime due partite non è bastato per fare più di un punto tra Parma e Cagliari, basterà per fare meglio contro Genoa, Milan e Juventus? Ben tornato mister, adesso la aspettiamo sul campo con ancora più voglia di prima. Perché c’è ancora tanto da fare. Buon lavoro.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BIRILLO - 4 mesi fa

    Quindi il toro come da molti suggerito dovrebbe giocare col 4 3 3 oppure col 3 4 3, non avendo un fantasista me potendo contare con degli avanti di velocità come Parigini, Zaza, Belotti e Iago, meno veoce, e da intervallare. Di provata qualità. Dicitincello vuje..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. giacki - 4 mesi fa

    Coraggio!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bongiobello - 4 mesi fa

    Caro mister bentornato, domenica lascia il gatto Soriano sul divano.
    Altrimenti il mal di cuore viene a me

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Madama_granata - 4 mesi fa

    Archiviati favorevolmente i problemi di salute, speriamo che il nuovo “corso” di lavoro in campo contempli scelte diverse, un pochino più “azzardate”!
    Largo ai giovani!
    Concordo con l’articolo: Zaza (impreciso, ma almeno sempre con voglia e grande foga), ma soprattutto Parigini in campo per qualche partita, e non solo per spezzoni di 5/10 minuti!
    Sua la corsia di sinistra (vedere la Nazionale Under 21), o, se fosse necessario, la posizione più centrale alle spalle di Belotti.
    Se i due impareranno ad affiatarsi meglio e a capirsi al volo (cose che si acquistano solo giocando ripetutamente insieme) il duettare e il ben intendersi in campo tra Parigini e Belotti per me porterà grandi frutti.
    Edera e Lukic a subentrare, nei loro ruoli, ma, anche loro, da provare almeno per una mezz’ora!
    Velocizzare il gioco, sfruttare l’entusiasmo e la voglia di questi ragazzi.
    Si rischia, lo so, ma per me sono rischi calcolati!
    Continuare a pareggiare, o a perdere per un solo gol di scarto, non porta a nulla!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 mesi fa

      Parigini, in nazionale, gioca in un 433 e cioè dietro di lui ha sempre due compagni che difendono. Nel Toro , con il 352 , chi gioca sulla fascia, DEVE sia difendere che attaccare. Parigini sta imparando, non ha ancora assimilato al meglio, non da garanzie ed ha, in quel ruolo, concorrenti migliori, se si difende.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 4 mesi fa

        Non sono certamente ferrata come altri co-tifosi, ma mi domando chi sono i “concorrenti migliori”.
        – Berenguer, per me, difende peggio di Parigini, ed è meno preciso nei cross e nei lanci in avanti. Giunto in attacco spesso si perde.
        – Ola Aina difende sicuramente meglio, ma è impreciso e poco incisivo là davanti
        – Ansaldi, dopo mesi di assenza, è ancora piuttosto lacunoso, e, si è visto la scorsa partita, non tiene certo i 90 minuti.
        Certo a me piacerebbe vedere un attacco a tre:
        Falque a dx, Belotti al centro, Parigini a sinistra. Alle spalle di questi giocatori un Baselli pronto a “suggerire”, ed eventualmente a sganciarsi, invertendo il ruolo con uno dei tre.
        Sbilanciati in avanti? Può darsi, ma a me piacerebbe vederne i risultati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata - 4 mesi fa

          Ola Aina ha molto più fisico, molta più Potenza molta più corsa e difende sicuramente meglio, meno fantasia e meno tecnica ma è impiegato, per il primo anno a sinistra essendo lui destro. Sia Ansaldi che De Silvestri difendono meglio di lui e tanto meglio. Come scrissi tempo fa , la società cerca un terzino sinistro e lo prenderà. Il 433 non lo vedremo se non per episodi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Madama_granata - 4 mesi fa

            Questioni di punti di vista..

            Mi piace Non mi piace
        2. Granata - 4 mesi fa

          Ma quali punti di vista !!! Adesso vogliamo fare Parigini, che io ho sempre apprezzato, meglio degli esterni che abbiamo per il 352 ? Ha ragione Mazzarri. Il tuo punto di vista è di chi non sa essere obiettivo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Madama_granata - 4 mesi fa

            Meno male che “obiettivo” lo sei tu!
            Io almeno non sono così presuntuosa da credere di avere la verità in tasca ad ogni costo!
            Ogni mio commento è farcito da “per me”, “a mio avviso”, “a mio parere”,”secondo il mio modesto punto di vista”, ecc..
            Qui, poi, per essere rispettosa nelle risposte, ed avendo notato quanto ti irriti chi dissente da ciò che “sentenzi”, ho persino precisato di non essere “ferrata” come altri tifosi della tua “levatura”!
            Non capisco chi non accetta i pareri (o punti di vista) altrui, ne è indispettito, li prende quasi come un’offesa personale, e pretende di avere sempre e comunque ragione!
            Quanta sicurezza! Beato te!
            Credo che la persona che si cela dietro a “Granata”e, mi sembra, a “Granata 69” sia la stessa: stesso lessico, stesso registro nell’espressione della lingua italiana, stesso “stile” nell’esposizione. Se così non fosse, comunque, suggerisco a te ciò che ho già detto all’altro tifoso: “evita di leggere i miei commenti, se ti irritano e ti infastidiscono!
            Da tempo scambio opinioni con praticamente tutti gli altri co-tifosi: sono scambi di pareri vivaci, spesso spiritosi, SEMPRE RISPETTOSI ED EDUCATI, anche quando si pensa in modo diverso. Per questo, mi spiace, ma non sono intenzionata a smettere di commentare.

            Mi piace Non mi piace
          2. Granata - 4 mesi fa

            Hai serissimi problemi di comprensione. Non so chi sia granata69. Per il resto Non meriti risposta.

            Mi piace Non mi piace
    2. marcohelg_385 - 4 mesi fa

      parigini bravo gran cuore ma puo’ giocare solo spezzoni(ed infatti lo fa bene)il problema e che mazzarri per fare il salto di qualita’ deve mettere dentro zaza belotti e iago tutti insieme come fanno le altre squadre..anzi no gli altri hanno minimo 4 giocatori offensivi..quindi bentornato mister ma..piu coraggio cavolo!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 4 mesi fa

    Parma peggio non meglio immagino, visto che la davanti sicuramente hanno tutti fatto più goals

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy