Berenguer: “Ad ogni partita mi sento sempre meglio. Belotti? Speriamo torni presto”

Berenguer: “Ad ogni partita mi sento sempre meglio. Belotti? Speriamo torni presto”

Lo spagnolo parla ai microfoni di Torino Channel: “Questo è un grande club di professionisti”

di Redazione Toro News

Ai microfoni di Torino Channel ha parlato Alejandro Berenguer: “Come ho festeggiato dopo il gol contro la Lazio? A cena con la mia famiglia: abbiamo raggiunto tre punti importanti in quella gara. Ora affrontiamo il Genoa, una squadra forte, ma cercheremo di vincere“.

Ancora Berenguer: “Prima non mi sentivo al 100%, ora sto bene. Il gol annullato contro il Bologna? Avevo fatto gol, e non c’era modo migliore per esordire, ma l’arbitro lo annullò e non abbiamo potutto vincere quella partita. Il gol contro il Trapani? Quello contro la Lazio è stato sicuramente più importante, eravamo sullo 0-0 e la partita era importante, quello contro il Trapani anche è stato un bel momento, ma contro la Lazio sicuramente di più”.

SS Lazio v Torino FC - Serie A

Lo spagnolo parla dei primi mesi non facili in granata: “Tutto faceva parte di un processo di adattamento: venivo da un calcio diverso, ora quel cammino mi sembra concluso, sto bene qui. Per fortuna la prima palla che ho toccato contro la Roma l’ho messa bene e Edera ha fatto gol. Penso di essermi adattato ormai, e ogni volta va sempre meglio. Questo è un club di professionisti, dallo staff ai giocatori sono tutti estremamente professionali. C’è un clima incantevole che ti aiuta in tutto e per tutto. Questo mi ha sorpreso abbastanza”.

Ancora Berenguer parla dei suoi sogni e della sua vita quotidiana: “Sicuramente giocare il Mondiale e vincere la Champions, che è quello che vorrebbero un po’ tutti. Nel tempo libero vedo i miei compagni, a volte andiamo a cena, e quando c’è la mia famiglia  faccio un giro in città. Il Natale l’ho passato tranquillamente a casa. Infine l’ex Osasuna: “L’ho visto a terra, non ho visto come. Poi gli ho chiesto come stava e ho cercato di fargli coraggio perché noi abbiamo bisogno di lui. Fortunatamente non è nulla di grave, speriamo torni il più presto possibile. Genoa? Ci stiamo preparando bene, il mister vuole vincere ed è quello l’importante. Oltre che il Gallo si riprenda il prima possibile”

Infine Berenguer risponde alle domande dei tifosi: “Differenze tra calcio italiano e spagnolo? E’ diverso, ma mi sono adattato e di qui in avanti posso essere quello che era in Spagna. Cosa mi manca? Soprattutto la mia famiglia, poi i miei amici e il cibo. Qui le difese sono più chiuse e il dribbling e più complicato. Finora penso che stiamo facendo bene, dobbiamo ancora migliorare ma con questa squadra possiamo farcela. Se conosco Superga? Sì, è una storia impressionate, mi dà forza giocare con questo club così importante in Italia, vesto questa maglia con molto orgoglio. I tifosi sono molto calorosi, continuano a tifare ed è molto importante per noi. I compagni mi hanno accolto bene, aiutato molto, sono grandi persone. Dove preferisco giocare? Dove sto giocando ora sto bene, esterno sinistro è dove gioco di solito, ma posso anche giocare a destra.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy