Bilancio Torino 2016, quarto esercizio di fila in attivo. Ma per crescere serve l’Europa

Bilancio Torino 2016, quarto esercizio di fila in attivo. Ma per crescere serve l’Europa

Inchiesta TN / Il Toro chiude in attivo con 1.391.789 milioni, in flessione di circa 8 milioni rispetto al 2015, dove la differenza l’avevano fatta gli introiti dall’Europa League

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

Arrivati a fine stagione, è tempo di bilanci – e non solo quelli relativi al campo: come di consueto, TN vi offre la possibilità di entrare ed analizzare nel dettaglio il bilancio economico del Torino, e anche per l’esercizio 2016 siamo pronti a sviscerare i dati, le plusvlalenze, i ricavi e i costi dell’ultimo anno solare granata. Il Torino ha da poco ricevuto lo scudetto del bilancio, e questo non è avvenuto per caso: per il quarto esercizio consecutivo, infatti, Cairo chiude il bilancio positivamente, per la precisioni con 1.391.789 milioni di attivo, portando il saldo degli ultimi 4 anni ad un totali di +21 milioni.

QUI L’ANALISI DEL BILANCIO 2015

QUI L’ANALISI DEL BILANCIO 2014

Vi sarete certamente accorti della flessione rispetto allo scorso bilancio: nel 2015, infatti, l‘attivo complessivo era di circa 9.5 milioni (nel 2014 era di 10.582.839 euro) , MA questa diminuzione di circa 8 milioni non deve trarre in inganno. Per prima cosa, è bene osservare che la diminuzione complessiva del valore di produzione dal 2015 al 2016 ha cause ben precise: il Torino è passato da  84,5 milioni nel 2015, a  76,4 milioni nel 2016 a causa dei mancati introiti derivati dall’Europa League , e da un decremento nelle plusvalenze. Attenzione però: alcune delle cessioni più importanti effettuate dal Torino nel 2016 devono ancora essere materialmente incassate dal Torino, e i soldi provenienti dai riscatti di Bruno Peres e Maksimovic rimpingueranno quel gap a partire dal 30 giugno di quest’anno. A primo impatto, dunque, risulta chiaro come ad aver fatto la differenza siano stati i mancati introiti europei, perché le plusvalenze sono state solamente rimandate e – senza contare queste due voci – il valore della produzione della società granata è salito invece del 7% grazie principalmente ad un aumento dei diritti televisivi.

Schermata 2017-06-07 alle 20.27.52

Nelle prossime puntate della nostra inchiesta analizzeremo nel dettaglio i ricavi (quindi le plusvalenze, i proventi dallo stadio e dai diritti TV), i costi (salari, ma anche le cifre esatte di tutti gli ultimi acquisti granata) e cercheremo di trArre un bilancio complessivo rispetto anche ai precedenti esercizi analizzati. Una cosa, però, pare certa: il Toro chiude un altro bilancio in attivo, ma il messaggio a Cairo è chiaro. L’Europa, e gli introiti derivati da essa, può risultare fondamentale per fare quel salto di qualità che permetterebbe ai granata un maggiore esborso economico in sede di mercato.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. torinodasognare - 1 anno fa

    Mi piace leggere il Sole24h al mattino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. contegranata - 1 anno fa

    Beh, almeno questa dirigenza sta portando una stabilità economica sconosciuta con certi presidenti-squali delle gestioni precedenti.
    Certo, centrassimo la qualificazione in Europa League, la prossima stagione, cosa che sarà per altro molto dura, aumenteremmo e non di poco l’attivo del bilancio.
    Anche perchè società con Milan ed Inter aumenteranno, di certo, la qualità delle loro rose….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. LoviR - 1 anno fa

    Per l’EL servono giocatori importanti, seri e affermati tipo Sirigu e Kukca + Castro e un attaccante di supporto a Belotti…non tante scommesse. Per i centrali hanno già provveduto con Lyanco e Bonifazi..se proprio si vuole aggiungere Tonelli (se sta bene fisicamente e non è un altro Valdifiori).
    E vendere tutti gli inguardabili e sempre rotti…Ajeti, Carlao, Obi etc….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. WGranata76 - 1 anno fa

    Se aspettiamo ancora un pò il tesoretto potrebbe diventare anche di 100 mln,ma poi bisogna spenderli bene e per il Toro,non per altre aziende dl gruppo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Athletic - 1 anno fa

    21 milioni di utile negli ultimi 4 anni, altri 35 che arrivano adesso … mi sembra che “qualcosina” si possa spendere, addirittura senza cedere Belotti. E anche il monte ingaggi, si potrebbe adeguare a quello di una società che vuole entrare in europa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granatadellabassa - 1 anno fa

    Dai Urbano: se si va in Europa guadagni di più!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Rocker - 1 anno fa

    forza Urbano che arriviamo anche noi a 6 consecutivi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy