Bologna-Torino: il Dall’Ara è un incubo per i granata

Bologna-Torino: il Dall’Ara è un incubo per i granata

Verso il match / Il gap di vittorie in casa dei rossoblù tra le due squadre è molto alto: 32 a 11 per i felsinei

Bologna, dal 1920, non è una delle mete preferite dei tifosi granata: in quel 29 febbraio, gli emiliani hanno battuto per la prima volta il Torino allo Stadio Sterlino con le reti di Della Valle, Crotti e Rossi dal dischetto: la partita terminò dunque 2-1. Quel match è stato l’inizio di un lungo predominio della regina bolognese in questa sfida casalinga. Il motto della città è Libertas, ovvero libertà, valore che i felsinei hanno difeso al massimo per molti anni – almeno in campo calcistico – con i denti e con il sudore, fino al 1924, quando la coscienza del Toro si è ribellata e ha finalmente espugnato per la prima volta la casa dei rossoblu grazie ad una rete di Calvi al 70′. Quella partita sarà un evento raro, di cui soltanto poche persone oggi ne sono testimoni: i granata riusciranno a vincere in casa degli emiliano altre 10 volte.

La sfida Bologna-Torino, con l’avvento del ventennio fascista, si è spostata allo Stadio Littoriale, il quale è stato ideato dal vicesegretario generale del Partito Nazionale Fascista Leandro Arpinati. La prima volta che i granata mettono i tacchetti in quel campo è il 1928, riescono a strappare soltanto un pareggio con una rete di Rossetti, la quale viene recuperata da un gol al 90′ di Perin. Lo stadio emiliano terrà il nome di Littoriale soltanto fino al termine della guerra, quando poi, proprio per cancellare definitivamente i ricordi spaventosi della seconda guerra mondiale, il campo del Bologna prese il nome di Stadio Comunale. Con questa denominazione però il Torino è molto più fortunato, poiché il 23 dicembre del 1945, a guerra ormai conclusa, i granata firmano una bella vittoria per 2-0. Ulteriore modifica al nome dello stadio è stata fatta poi nel 1983, quando la società ha deciso di intitolarlo all’amato ex presidente Renato Dall’Ara, morto qualche anno prima. Il Torino giocherà lì però soltanto nel 1990, quando davanti a circa 25 mila tifosi: Iliev ha firmato la rete della vittoria bolognese al 78′.

TORINO FC stagione calcistica Serie A 2013/2014  nella foto  Danilo D'Ambrosio

L’ultimo precedente in casa dei rossoblù risale al 22 settembre del 2013, quando il Torino è stato protagonista di una splendida vittoria per 2-1: a segno D’ambrosio, Natali e Cerci. Il gap di vittorie tra Bologna e Torino è però molto alto ad oggi, poiché la squadra di proprietà canadese ha conquistato ben 32 vittorie in casa, lasciando ai granata soltanto 11 vittorie e 14 pareggi. Queste statistiche hanno reso il Dall’Ara una vera e propria fortezza da espugnare, ma la persistenza e la qualità potrebbero regalare i tre punti alla squadra di Ventura, in vista del prossimo match.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy