Boyé, stasera in Coppa Italia la chance tanto attesa

Boyé, stasera in Coppa Italia la chance tanto attesa

Verso il match / A causa della mancata convocazione di Iago Falque, l’argentino avrà la possibilità di giocare titolare oggi contro la squadra di Moreno Longo

3 commenti
Boyé

Lucas Boyé, attaccante argentino classe ’96 con un destro educato e con un altrettanta classe dal sapore argentino, oggi, contro la Pro Vercelli di Moreno Longo, avrà una grande chance da non mancare: la non convocazione di Iago Falque apre tutte le porte verso il posto da titolare nella fascia all’argentino di San Gregorio, il quale potrà e dovrà dimostrare tutto il suo potenziale in vista della stagione che verrà. Un’occasione che non dovrà assolutamente sprecare, il treno tanto atteso da una vita che potrebbe essergli utile per la sua permanenza in granata in prospettiva futura.

Di qualità, Boyé, ne ha davvero tante e, l’esperienza, è di certo l’unica caratteristica che non gli manca: qualche anno di gavetta tra le fila del Newell’s lo hanno davvero formato prima come uomo e poi giocatore. Una squadra molto importante, quella argentina, nella quale sono cresciuti tanti talenti del calcio mondiale, da Messi al Loco Bielsa e infine “El Tata” Martino e tante altre stelle ancora. Un bel curriculum quella presentato da Boyé, il quale, però, dovrà fare i conti con le dure difese italiane. La forza e il talento non mancano di certo, adesso tocca all’attaccante di San Gregorio presentare il conto alla Pro Vercelli e mostrare il proprio valore.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Neverwings - 8 mesi fa

    Boyè ha fatto tutta la trafila delle giovanili nel River fino ad esordire in prima squadra ad agosto 2014, al NOB è passato in prestito a settembre 2015, per questo che non si può dire che sia cresciuto nel Newell’s.
    Redazione, informatevi prima di scrivere certi articoli, avreste fatto più bella figura a citare il River come la miglior fucina di talenti del calcio argentino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. The Mtrxx - 8 mesi fa

    Spacca tutto Boye!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Héctor Belascoarán - 8 mesi fa

    Solo un appunto: Balbo e Sensini (ad esempio) si sono formati nel Newell’s, “El Triche” Carlovich si formò nel Central, l’altra squadra strisciata di Rosario… come dire la Juve. XD.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy