Boyè e Martinez ai blocchi di partenza: opportunità in vista

Boyè e Martinez ai blocchi di partenza: opportunità in vista

Focus On / L’attacco granata potrebbe rivoluzionarsi in occasione del match contro l’Udinese: i due attaccanti in panchina scalpitano

Il Torino si sta avvicinando sempre di più alla sfida della Dacia Arena contro l’Udinese, squadra che ha sconfitto il Palermo nell’ultima giornata di campionato: la squadra granata, dopo le altre due patite, risente della stanchezza, non essendo particolarmente abituato a giocare tre partite a settimana.  La spossatezza si è vista soprattutto negli attaccanti, come Iago Falque, che contro l’Inter non è riuscito ad incidere come in precedenza: anche Adem Ljajic ha risentito di una stanchezza fisica oltre che di un problema intestinale. Contro la squadra di Del Neri potrebbe arrivare, perciò, una sorta di mini turnover nell’attacco granata.

BOYÈ – Il primo attaccante che scalpita per avere una chance di far vedere di poter essere veramente incisivo è Lucas Boyè: dopo una partenza sprint, con quel gol capolavoro contro la Pro Vercelli in Coppa Italia, l’argentino non è più riuscito ad essere fondamentale per i granata, scendendo in campo con molta voglia di fare ma spesso con troppa foga agonistica, la quale lo ha portato necessariamente a prendere anche dei cartellini gialli evitabili. Ora Ljajic potrebbe prendersi un turno di meritata pausa, e Lucas Boyè potrebbe avere una delle occasioni più importanti della stagione: la sua tecnica e la sua prestanza fisica potrebbero essere la chiave tattica del match e l’argentino potrebbe, finalmente, sbloccarsi in campionato.

TURIN, ITALY - AUGUST 28: Josef Alexander Martinez (R) of FC Torino competes with Saphir Sliti Taider of Bologna FC during the Serie A match between FC Torino and Bologna FC at Stadio Olimpico di Torino on August 28, 2016 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

MARTINEZ – L’altro giocatore che è pronto a “sprintare” contro l’Udinese è Josef Martinez: il venezuelano, al contrario di Boyè, si è già sbloccato in questa Serie A 2016/2017 (nel match contro il Bologna), ma non è più riuscito a ripetersi nonostante e grandi opportunità (vedi il match contro l’Empoli). Ora il numero 17 del Torino può prendersi una piccola e personale rivincita, che farebbe anche molto comodo alla squadra: nello stadio in cui lo scorso anno fece la sua migliore prestazione, può di nuovo lasciare il segno e lanciare in orbita questo Torino, rimettendolo in corsa.

Per Martinez e Boyè sono occasioni sicuramente rare, da sfruttare, fino a quando ci saranno Iago Falque e Ljajic: sprecarle potrebbe essere fatale.

 

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone - 1 mese fa

    Boyè ha dimostrato di essere un giocatore estremamente interessante e lo farei giocare al posto di Falque.
    Martinez ha senso SOLO quando si deve giocare di rimessa.
    Lopez e Belotti insieme a me son piaciuti e non mi spiacerebbe rivederli assieme

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FVCG'59 - 1 mese fa

    Boyé, Belotti, Martinez potrebbe essere un bel tridente da testare in una partita molto difficile: Maxi in alternativa di Belotti però sarebbe auspicabile, visto che il Gallo sta tirando la carretta da un po’ e quindi farlo rifiatare sarebbe anche giusto.
    Falque doveva già saltare l’Inter, visto come si era spremuto nelle gare precedenti: ma i preparatori atletici, li ha il Toro o ci si regola chiedendo ai giocatori – Come ti senti?
    Al giorno d’oggi la medicina sportiva è così evoluta, con macchinari, test e metodi di valutazione tali da sapere tutto su salute, vigoria fisica, atletica, aerobica, di resistenza: possibile che lo si debba scoprire solo sul campo se un giocatore non ha benzina nelle gambe o non ha resistenza oltre un certo tempo di gioco?
    Sono molto perplesso a riguardo e già l’anno scorso avevamo di questi problemi: è inutile pensare a EL se poi non abbiamo neanche la forza di giocare solo le partite di campionato… Parliamo di Atleti o di cosa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mauro69 - 1 mese fa

      Infatti non capisco perché Boye’ e Martínez non sono stati schierati nel turno infrasettimanale al posto di Iago (affaticato) e Ljajic (indisposto). E invece abbiamo regalato la partita agli avversari…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. magnetic00 - 1 mese fa

    non voglio vedere martinez in campo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Yuri - 1 mese fa

    Adem non poteva essere in forma a prescindere, ha giocato la partita covando un malanno, capita. Spero non sia un’influenza intestinale che si trascina per giorni, non è piacevole, tutt’altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy