Bruno Peres, padrone sulla fascia e uomo decisivo

Bruno Peres, padrone sulla fascia e uomo decisivo

Focus On / Il terzino interpreta molto bene la gara, rendendosi il protagonista: un buono spunto per la fine della stagione

Bruno Peres

Gol, assist e partita vinta: non c’è forse partita migliore per un giocatore, soprattutto per uno che di ruolo fa il terzino destro. Si parla di Bruno Peres, che nel match di ieri pomeriggio è stato finalmente determinante: il giocatore ha sempre avuto quelle caratteristiche del velocista, in grado di mettere in difficoltà la difesa avversaria, ma non sempre le ha utilizzate. Contro l’Atalanta ha dato lustro alle sue giocate migliori tornando, dopo molto tempo, anche al gol, che (a detta sua) gli mancava davvero tanto. Se Peres avesse giocato partite del genere anche nei tre mesi e mezzo di difficoltà granata, staremmo parlando di una condizione quasi opposta a quella attuale.

SPRINT – Bruno Peres ha messo in campo forse la sua migliore prestazione dell’anno, riuscendo, come detto prima, anche a segnare: eppure, la partita non era cominciata nel migliore dei modi, con l’intesa fra lui ed Acquah che stentava a decollare. Poi, la svolta senz’altro decisiva, che ha cambiato volto al match, fino a quel momento in mano all’Atalanta: passaggio filtrante del ghanese e il brasiliano va in porta, insaccando alla sua maniera, spezzando la retroguardia avversaria e portando in vantaggio il Torino, con l’Olimpico che esulta a gran voce.

Peres
L’abbraccio tra Peres, Maxi Lopez e gli altri compagni dopo il gol

MAXI-ASSIST – Dopo un buon primo tempo, che è senza dubbio migliorato alla mezz’ora, ha deciso di partire con il turbo nel secondo: ha tenuto la palla, ha cercato qualche dribbling e, finalmente, ha visto un giocatore che poteva metterla dentro, Maxi Lopez. L’assist è buono, non perfetto: l’argentino ha dovuto usare il mestiere per prendere la palla e segnare, ma resta una buona giocata del numero 33. Il gesto tecnico però non è nuovo nel repertorio stagionale di Bruno Peres: la stessa identica trama era stata creata nel Derby della Mole, con quell’azione che aveva portato al gol sempre di Maxi Lopez. Perciò, questa è una soluzione che si può sfruttare bene, anche per la conclusione del campionato, sperando di avere sempre un terzino destro in questa forma. Inciso finale: con un Peres così, la vita di Zappacosta sul campo sarà davvero dura…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy