Bruno Peres, voto 6.5: palpitazioni granata, il Torino attende la consacrazione

Bruno Peres, voto 6.5: palpitazioni granata, il Torino attende la consacrazione

Il Pagellone di Natale di TN / Tanta qualità, manca ancora di concretezza e disciplina tattica. Il 2016 deve essere l’anno del brasiliano

1 Commento
Nagatomo

Re dei dribbling, campione di sorpassi sulla fascia: Bruno Peres è certamente uno dei profili di maggior caratura tecnica, presenti tra le fila del Torino. Il brasiliano aveva impressionato tutti lo scorso anno realizzando quel magnifico gol contro la Juventus, riportando il club granata a segnare in un derby dopo diversi anni.

Prima di lui ci fu Benoît Cauet, dopo anche Darmian, Quagliarella e infine Bovo. Insomma, con quella prodezza l’esterno verdeoro ha infranto una sorta di maledizione, ma non finisce qui. Perché grazie al suo passo rapido e tecnico, Bruno Peres si è imposto nel nostro Paese attirando su di sé l’interesse di diversi club.

In estate qualche tentennamento, poi la permanenza e quindi il rinnovo sino al 2020 (LEGGI QUI I DETTAGLI) e ora la possibilità di trovare la piena consacrazione in granata. Già, perché se è vero che quando parte palla al piede sono solo palpitazioni forti, parimenti non si può negare quando la sua indisciplina tattica abbia in parte penalizzato la squadra.

Tante le diagonali difensive errate, tutte sono costate care all’undici di Ventura. Niente gol per ora, due assist in campionato e ora un 2016 da vivere da protagonista. Perché il Torino ha bisogno di lui e del suo estro e allo stesso modo il brasiliano ha bisogno del Torino e di questa maglia per raggiungere la completa consacrazione. E magari, guadagnarsi quella chance per giocare in europa, sfumata lo scorso anno come tutti ben ricordano…

 BRUNO PERES Campionato Coppa Italia
Presenze 12 2
Reti 0 0
Assist 2 0
Minuti giocati 959 180
Cartellini gialli 5 0
Cartellini rossi 0 0
VOTO: 6.5 

DI SEGUITO GLI ALTRI PAGELLONI:

PAGELLONE PADELLI

PAGELLONE ICHAZO

PAGELLONE BOVO

PAGELLONE MOLINARO

PAGELLONE VENTURA

PAGELLONE PETRACHI

PAGELLONE ZAPPACOSTA

PAGELLONE GASTON SILVA

PAGELLONE AVELAR

PAGELLONE JANSSON

PAGELLONE GLIK

PAGELLONE VIVES

PAGELLONE BENASSI

PAGELLONE BASELLI

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granata71 - 1 anno fa

    Bruno è’ uno dei pochi giocatori del Toro che può fare la differenza.
    Ci vorrebbe solo un allenatore che proponesse una squadra offensiva, impiegando limitatamente i i retro passaggi.
    E allora con Bruno e Avelar sulle fasce……sarebbe sì vera libidine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy